Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro Varese

Difesa e contropiede: una splendida Varese batte Reggio

Varese- Ultima gara casalinga della stagione col punto di domanda per una Varese che, come l’anno scorso, giunge in piena forma a fine stagione e che, in caso di doppio successo oggi e a Cantù, può ancora sperare nei playoff. Una gara condotta magistralmente dagli uomini di Moretti che hanno avuto in Wright l’assoluot Mvp: il play ha gestito alla perfezione ritmi e passaggi massacrando i pari ruolo di Reggio. Tutta Varese ha aggredito in difesa lasciando Reggio a soli 69 punti segnati in 40′: due punti d’oro per il modo in cui sono venuti prima delle Final Four di Fiba Europe Cup del prossimo weekend. Un ottimo segnale per il futuro, meno di ciò che arriva dagli alttri campi con le vittorie di Pistoia e Venezia che smorzano, non del tutto, le ambizioni playoff.

LA DIRETTA

Primo quarto
E’ Kangur a far esplodere un gremito PalaWhirlpool con la tripla del 3-0 dopo un 1′. Reggio è Kaukenas col grande saggio a colpire prima dal ricciolo poi con la tripla: 3-5 al 2′. Kangur non è da meno: tutti suoi i 7 punti di Varese con uno splendido scippo a Kaukenas e contropiede a canestro per il 7-7 del 4′. Polonara fa male con due triple in fila: l’ex varesini porta Reggio sul 9-13 al 5′. L’OJM rientra con una tripla di Campani e rimane a contatto fino ad un gioco da 3 punti finalizzato da Della Valle: 14-18 all’8′. Varese, però, non demorde e tiene la barra a dritta in difesa: Campani lucra un prezioso rimbalzo offensivo che vale due liberi per il pareggio a quota 18 prima che Aradori sulla sirena metta il 18-20 con cui si va alla prima pausa.

Secondo quarto
Moretti inizia il periodo con un quintetto operaio e Ferrero sigla il sorpasso sul 21-20 dell’11′. Gentile di rapina, Wayns gli replica con una tripla per il 24 pari del 12′. Qualche decisione arbitrale fa “sollevare” il pubblico di casa, l’OJM reagisce continuando a graffiare in difesa e su un rimbalzone di Wright lo stesso play lancia Ferrero a canestro con un passaggio che taglia il campo in maniera spettacolare: 28-27 al 14′. Veremeenko è un fattore dentro l’area e segna 7 punti praticamente consecutivi sempre cercato dai suoi, ma Varese trova sempre la via del canestro con Wright a gestire benissimo i ritmi: 34-35 al 17′. Sotto questo punto di vista vale oro un’azione di Kuksiks che genera il terzo fallo di Veremeenko costretto a accomodarsi in panchina. Wright punge ancora in entrata: 38-35 e time out ospite al 18′. Wright sale sul ponte di comando negli ultimi 2′ e realizza anche i liberi a -13″ con Golubovic che raccoglie un assist sotto canestro per fissare il risultato sul 44-43.

Terzo quarto
Reggio inizia bene con un canestro e fallo di Golubovic, Davies gioca bene a due con Wright: 47-46 al 22′. Il buon inizio di periodo di Davies viene frustrato con un inopinato quarto fallo regalato al pivot di Moretti che deve, così, abbandonare la contesa. OJM che si muove dalla lunetta e va a +4. 50-46 al 24′.  Varese è intensissima dietro e una rubata di Cavaliero lancia il capitano in contropiede per il massimo vantaggio: 52-46 e time out ospite. L’OJM sale di livello anche in attacco e quando Wayns viene lasciato libero di scoccare la freccia dai 6,75 i varesini scappano sul 58-48 del 26′. Aradori inventa un canestro per tener in piedi Reggio, l’OJM attacca con calma e lucidità trovando Kangur marcato da Kaukenas: due liberi e 62-50 al 28′. Reggio è quasi ferma col pallone in attacco, ma Polonara trova la tripla del 64-55 con 25″ da giocare. Moretti chiama time out e Wayns dipinge un olio su tela sfruttando il doppio blocco e scaricando su Ferrero: tripla piedi a terra e 67-55.

Quarto quarto
Reggio parte con un 2/2 nel periodo con Gentile che colpisce dall’angolo: 69-59. La circolazione di palla è perfetta per i varesini e quando Cavaliero finta il passaggio in angolo per poi centrare la bomba del 74-59 il vecchio Lino Oldrini esplode al 33′. Al minuto 34′ un episodio importante: a Kangur viene fischiato fallo per blocco irregolare e l’estone esce per falli subendo anche il tecnico: Moretti gioca con Campani e Davies – 4 falli per lui – sotto le plance. Reggio non ne approfitta e Davies dalla lunetta fa 75-60 al 35′. La marea biancorossa non si ferma: Campani in tap in sigla il 77-60 che suona già come una mezza condanna per Reggio. Al 37′ esce anche Davies per falli con Golubovic che realizza entrambi i liberi: 77-62. Gli emiliani non si arrendono e Della Valle trova canestro e fallo per  il 77-67 al 39′. Varese amministra e si gode uno splendido successo.

Tabellino
Openjobmetis Varese – Grissin Bon Reggio Emilia 77-69 
(18-20, 44-43, 67-55)
Varese: Davies 5 (2/5), Wayns 10 (1/3, 2/5), Varanauskas (0/1), Devita ne, Testa ne, Cavaliero 9 (2/2, 1/5), Wright 15 (6/11, 0/1), Campani 13 (2/4, 1/1), Kangur 9 (2/2, 1/2), Ferrero 9 (2/3, 1/1), Pietrini ne, Kuksiks 7 (1/4). Allenatore: Moretti.
Reggio Emilia: Aradori 10 (3/7, 0/1), Polonara 9 (3/6 da 3), Lavrinovic ne, Della Valle 6 (2/3, 0/3), De Nicolao (0/2, 0/1), Parrillo ne, Vereemenko 14 (6/7), Kaukenas 17 (4/7, 1/2), Silins 2 (1/1, 0/2), Gentile 4 (2/3, 0/3), Golubovic 7 (2/5). Allenatore: Menetti.
Arbitri: Begnis, Attard, Morelli.

Inviato Matteo Gallo

LE PAGELLE

LA SALA STAMPA

RISULTATI E CLASSIFICHE

FOTOGALLERY