Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Varese Calcio

Peruzzi come idolo, Inter come scuola di vita: ecco Marco Pissardo

Marco Pissardo (a destra nella foto) scalda i guantoni. Il portiere classe 1998 è l’ultimo arrivato in casa Varese, si è aggiunto al gruppo mercoledì e le sue impressioni sono subito state positive. “L’ambiente è molto bello – ci dice – e siamo trattati come dei professionisti. Sono stato accolto molto bene dai compagni. Il gruppo è forte e competitivo e sicuramente potremo fare un ottimo campionato”. 
Il giovane nato a Verbania è cresciuto nelle giovanili dell’Inter: “Mi porto dietro tutto il lavoro fatto. In questi anni sono cresciuto tantissimo e ringrazio tutti i mister, senza di loro non sarei riuscito ad arrivare in Serie D al Varese”. La trattativa col giocatore, in verità, è iniziata nel mese di giugno, ma “per via di qualche problema legato al trasferimento sono potuto arrivare solo ora, poco importa, adesso sono qui e sono pronto a cominciare la stagione”.
Sugli obiettivi dice: “Personalmente spero di fare più presenza possibili, voglio dare il mio contributo. A livello collettivo invece speriamo di poter vincere il campionato”.
Che “colleghi” ha trovato? “Sono stati tutti molto gentili con me e gli altri portieri sono molto bravi. Questa è la mia prima esperienza nel calcio dei grandi e spero di crescere molto. Un aspetto che devo migliorare è sicuramente a livello mentale. Mi sento abbastanza maturo, ma un campionato come questo sarà una prova importante”.
Chi è il suo idolo come portiere? “Guardando la mia fisicità dico Peruzzi. La mia stazza tende ad essere simile alla sua e per me è stato un grande”. 

 Elisa Cascioli
(Foto di Ezio Macchi)