Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Varese Calcio

Carminetor, un bomber mascherato. Zazzi: “Lavoro e umiltà” – Video

imageCarminetor, un attaccante senza alcuna pietà. E’ la trasformazione di Carmine Marrazzo che da bomber è passato ad un livello successivo. Oggi non si è accontentato di segnare il solito gol (e sono 16 in campionato), ma è stato anche generoso con gli altri. Lercara e Giovio, infatti, hanno entrambi sfruttato un suo assist. Contro il Verbano, dopo la sua rete valsa il poker, Marrazzo ha esultato indossando una maschera che gli è costata anche il giallo. “L’hanno realizzata i miei compagni e me l’hanno regalata – racconta l’attaccante -. L’idea è partita da Capelloni che ha visto che su facebook qualcuno mi chiamava Carminetor. Ne è nato un personaggio“.

carminetor 2Sulla gara aggiunge: “Sono contento del gol anche se avrei preferito segnare quello al volo e invece ho preso la traversa. Siamo stati bravi a sbloccare subito la partita e quando partiamo con questo approccio gli altri vanno in difficoltà. C’era grande voglia di ricominciare dopo la lunga sosta; non ce la facevamo più e avevamo voglia di riabbracciare i nostri tifosi”.
La nota negativa è l’aver subito le due reti: “Abbiamo commesso due errori e in settimana sarà il mister a dirci come evitarli. Non deve succedere più; non dobbiamo avere questi cali. Alla fine siamo stati bravi a rimetterci a posto”.

Non solo un attacco atomico, ma anche giovani sorprendenti. Azzolin, Lercara e Zazzi sono risultati tra i migliori: “Siamo stati bravi tutti – dice il centrocampista -, affrontado bene la partita, entrando in campo col piglio giusto. Il modulo? Abbiamo saputo affrontare la partita in modo corretto“. Sul campionato di Eccellenza dice: “Tutti mi dicevano che sarebbe stato un calcio diverso da quello giovanile; più maschio e più duro, avevano ragione. Pian piano mi sto abituando alla categoria. I compagni più grandi mi aiutano molto e mi danno sempre consigli utili. Col lavoro si possono ottenere grandi risultati – conclude Zazzi – e l’importante è non montarsi mai la testa”.

LA PARTITA -

LE PAGELLE -

I COMMENTI DEI MISTER – FOTOGALLERY –

TIPI DA STADIO

eli.ca.