Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Bocce

Bocce – Trofeo Maccecchini, si impongono Rotundo e Mazzoni

Di norma iniziando la cronaca di una manifestazione sportiva s’inizia dai vincenti, questa volta ci va di cambiare, il motivo e singolare, scorrendo la classifica troviamo al 3° posto il nome di Paolo Maccecchini e chi conosce Paolo sa che e sicuramente un uomo di sport a tutto tondo, nel passato come atleta (calcio) e a seguire come dirigente e sponsor di varie iniziative sempre nell’ambito sportivo, in questo caso e lo sponsor principale della gara in oggetto in memoria del fratello Dino, ma il partecipare alla gara come atleta se non è una novità e perlomeno inusuale, Paolo è sì  tesserato ma avrà partecipato ad alcune gare solo su grossa insistenza di amici, pertanto non e avvezzo a competere, l’occasione di cimentarsi in questa gara è data dalla richiesta della società di sostituire un atleta, e in coppia con Luigi Brumana partecipa nella categoria B (lui milita nella C) vincendo brillantemente la batteria, ma poi nella serata finale (sempre con l’apporto determinante del suo compagno Brumana) non finisce di stupire, battendo forti formazioni di A e di B per poi trovarsi in semifinale contro la coppia dell’Alto Verbano Rotundo e Mazzoni a cui danno del filo da torcere soccombendo alla fine con il risultato di 12 a 11. Questo preambolo mi sembrava  doveroso per Paolo che con passione e generosità da un grande contributo al movimento boccistico malnatese e non solo.

Ora veniamo alla cronaca della gara, nelle precedenti edizioni la gara era Nazionale, i solerti dirigenti del sodalizio malnatese hanno pensato bene di passarla a Regionale pur mantenendo lo stesso ricco montepremi, dando modo agli appassionati  di assistere per tre settimane ad incontri di qualità. Ben 240  atleti iscritti, divisi nelle tre categorie, alle semifinali accedono oltre ai già citati Maccecchini – Brumana e Rotundo – Mazzoni;  Branchini – Tartaglia della Gorizia e Raggi – Scaglia della Bocc. Marino, la seconda semifinale se l’aggiudica la coppia dei luinesi Branchini – Tartaglia per 12 a 7, in finale il duo dell’Alto Verbano non fatica a battere gli avversari con un netto 12 a 0.

Come sempre il pubblico presente sia nelle serate di qualificazione sia nella finale è stato numeroso, bisogna dare atto a tutti i dirigenti del sodalizio organizzatore capitanati dal Presidente Luigi Gualandi di aver saputo creare i presupposti per l’ottimo successo della manifestazione. Ha diretto con la solita precisione Giuseppe Maselli coadiuvato dagli arbitri Demo – Barp e Lalia.

Alle premiazioni  brillantemente gestite da Franco Francescotto, molto apprezzato l’intervento dell’Assessore allo sport del Comune di Malnate, Maria Irene Bellefemine che ha ribadito la soddisfazione dell’ Amministrazione del Comune di Malnate per il riscontro positivo che la Bocciofila Malnatese da al proprio paese, auspicando altresì il coinvolgimenti importante dei giovani. Prende anche la parola il Vice Presidente FIB Varese Guido Bianchi, che oltre a complimentarsi con la società malnatese per l’ottima gara, annuncia che la stessa si appresta nel prossimo anno ai festeggiamenti del 90° anno di attività, e preannuncia anche la gara intitolata in memoria di Davide De Maio che inizierà il 28 Novembre e anch’essa con un ricco monte premi. La serata si conclude con la consegna dei magnifici premi e un brindisi al futuro delle bocce in generale.

La Classifica:
1° Andrea Rotundo – Norman mazzoni (Alto verbano)
2° Mirko Branchini – Domennico Tartaglia (Gorizia)
3° Paolo Maccecchini – Luigi Brumana (Malnatese)
4° Emilio Raggi – Lorenzo Scaglia (Marino alto Milanese)

Carluccio Martignoni