Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Fotogallery, Pallamano

A1M – Playout, Cassano HC vince l’ultima in casa e saluta il lottatore Mattia Zorz

Rispetta le aspettative il Cassano HC di capitan La Mendola con la vittoria casalinga contro Eppan e saluta l’ala sinistra Mattia Zorz che si congeda dalla pallamano tra gli applausi e l’affetto della squadra.

Sabato la penultima partita di Poule Play Off, l’ultima da giocare al PalaTacca della stagione e la fine della carriera pallamanistica per Mattia Zorz a Cassano Magnago da 5 stagioni: tutto è andato alla grande. Gli amaranto non hanno deluso le aspettative e si sono aggiudicati la vittoria con una prestazione convincente che arriva solo nel secondo tempo: l’obiettivo era quello di riappropriarsi del primo posto in classifica Play Out, scavalcando Eppan.
Abbiamo dimostrato che il nostro posto è in cima alla classifica poule retrocessione” afferma La Mendola. Ora Cassano si piazza in vetta con Eppan a 14 punti. Poi l’amaranto racconta la partita: “Sapevamo di dover affrontare una partita ostica; abbiamo saputo poco prima dell’inizio della partita che ad Eppen mancava Castillo, uno dei marcatori più forti del campionato, ma che comunque avrebbero potuto metterci in difficoltà ugualmente è così è stato. Siamo partiti bene ma sul +3 ci siamo fatti recuperare e abbiamo chiuso il primo tempo in vantaggio di una sola rete con evidenti lacune nel reparto difensivo e in attacco facevamo fatica a girare palle. Poi nel secondo tempo ci siamo dati una svegliata e abbiamo potuto imporre la nostra superiorità soprattutto in difesa, migliorando nettamente la nostra prestazione soprattutto in difesa. In questo modo è stato difficile per Eppan trovare la via del goal, abbiamo contenuto lo straniero che era l’unico a poteva fare la differenza. Da qui in poi la partita è stata gestita bene fino alla fine con il risultato di 26-20“.

Intanto Mattia Zorz ha concluso la sua carriera pallamanistica con un PalaTacca in festa per omaggiarlo delle 5 stagioni da lottatore trascorse in maglia bianco amaranto. A lui il merito dei sacrifici quotidiani arrivando da Casale Monferrato dopo giornate di lavoro. Questi sacrifici sono frutto di una grande passione, forte attaccamento alla maglia amaranto e serietà, valori che lo hanno sempre contraddistinto.
A lui l’omaggio del capitano e a nome della squadra: “Sono contento personalmente e a nome di tutti i miei compagni di aver chiuso la carriera pallamanistica di Mattia Zorz con una vittoria perché lo merita. Lui è stato sempre un gran lottatore in campo e ha dato l’anima per la squadra. È stato bello vederlo commosso e felice nel momento in cui ci siamo presentati in spogliatoio con la maglietta dedicata a lui. Spero comunque che continui a venirci a vedere. Rimarrà una forte amicizia, lui ha sempre dimostrato quanto tiene ai valori dello sport e quanto è legato alla squadra“.

Vince il Mezzocorona ai danni di Malo per 22-21 e si decidono così le sorti di Malo a cui tocca la retrocessione ad una giornata dal termine del campionato. Mezzocorona si porta ora terza in classifica con 9 punti, dietro rimane Merano a 7 punti.

 

Cassano Magnago – Eppan 26-20 (p.t. 15-14)
Cassano Magnago: Ilic, Scisci 7, Lo Cicero 2, Dorio, Milanovic 5, Bortoli, Corazzin, Zorz 1, La Mendola 6, Venturi 3, Guazzi, Moretti, Giannoccaro 2, Luoni. All: Antonio Utracchi
Eppan: Andergassen 1, Haller, Pichler, Lang, Pircher A, Pircher M, Unterhauser, Raffl, Singer 3, Trojer-Hofer 3, Tschigg 1, Meraner 1, Gaspar 9, Tutzer 2. All: Vladimir Brzic
Arbitri: Alperan – Scevola

Classifica
Cassano Magnago 14 pti, Eppan 14, Metallsider Mezzocorona 9, Meran 7, Malo 0

Federica Scutellà