Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio

Viggiù, obiettivo centrato, ma quanti problemi. Criscimanni: “Ambiente pesante”. Pace: “Innesti di qualità”. Antignani: “Mi ritiro”

Obiettivo centrato, stagione positiva quindi, ma non mancano, nelle parole dei protagonisti, delle venature di rammarico per un campionato dal quale, probabilmente, tutto l’ambiente sperava qualcosa di più.

Criscimanni ViggiuPur nelle soddisfazione per la permanenza in categoria di una formazione neopromossa qual era il Viggiù, non nasconde la propria amarezza mister Criscimanni: “La salvezza a inizio campionato era il nostro obiettivo e l’abbiamo ottenuto. Per questo la stagione non può non essere positiva. Certo, dispiace perché penso che se qualcosa attorno alla squadra non si fosse rotto, condizionandone il rendimento e rendendo pensante tutto l’ambiente, avremmo potuto fare di più”. Guardando al futuro, mister Criscimanni puntualizza i termini per la sua disponibilità: “Per la prossima stagione è ancora tutto da definire, certo che un’esperienza come quella vissuta nel girone di ritorno non la voglio più fare”.

Incomprensioni a livello societario, dunque, che, nel fare il bilancio della stagione, non vengono negate dalla stessa società per voce di Direttore sportivo, Vito Pace: “La nostra stagione è sicuramente positiva perché abbiamo centrato la salvezza. Rimane innegabilmente l’amarezza per le vicende societarie che hanno condizionato la squadra nel girone di ritorno”. Il futuro è nel segno della continuità, almeno a livello di giocatori, come precisa lo stesso Pace: “Nella prossima stagione vorremmo cercare di migliorare il nostro piazzamento, partendo dall’attuale ossatura della squadra con l’aggiunta di qualche innesto di qualità”.

Le vicissitudini societarie tornano anche nelle parole di Antignani, giocatore di esperienza, al Viggiù per la seconda stagione, e giunto in  questo anno al capolinea di una apprezzabile carriera nel mondo del calcio dilettante: “Annata positiva per una neopromossa come noi. La guida di mister Criscimanni è stata fondamentale nel portare a termine una stagione travagliata nella quale personalmente non sono riuscito a dare quanto potevo per impegni professionali. Con questo campionato termino la mia carriera di giocatore, ma sono convinto che questa squadra con qualche nuovo arrivo potrà sicuramente far bene e togliersi delle soddisfazioni”.

 Marco Gasparotto