Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Rimonta solo sfiorata, Montichiari passa al Palayamamay

BUSTO ARSIZIO – Nella 9^ giornata di campionato, la seconda infrasettimanale, la Metalleghe Sanitars Montichiari delle ex Brinker, Carocci, Lombardo e Mingardi si impone 3-1 (25-23, 25-13, 16-25, 26-24) sulle padrone di casa della Unendo Yamamay Busto Arsizio. Dopo un primo set perso sul filo di lana e un secondo dominato dalle bresciane, le farfalle si sono riscattate nel terzo set e hanno sfiorato di portare Montichiari al tie-break; sul 24-22, tuttavia, sono incappate in una serie di errori decisivi e sono state agganciate e poi sconfitte 24-26. Sono proprio gli errori a condannare le biancorosse che non hanno saputo sfruttare le occasioni avute e spesso si sono perse in quello che si suol dire un bicchiere d’acqua.
Top scorer è stata ancora una volta Lowe con 18 punti (41%) seguita dalla scatenata Pisani (15 punti con il 50% in attacco e 6 muri sugli 11 totali di squadra) e da Thibeault (3 muri e 37% in attacco) e Yilmaz (41% in attacco) con 10 punti. Tra le fila di Montichiari si è messa in luce Gioli con 15 punti (3 muri e 50%) e Tomsia (1 muro e 36%).

Coach Mencarelli schiera Hagglund in diagonale con Lowe, al centro conferma Pisani e Thibeault, in banda ci sono Degradi e Yilmaz e Poma è il libero. Montichiari di coach Barbieri risponde con Dalia al palleggio, Tomsia opposta, Gioli e Sobolska centrali, Brinker e Barcellini in posto quattro e Carocci libero.

 

LA PARTITA

PRIMO SET – La partenza delle farfalle non è delle migliori: Hagglund sbaglia l’alzata e non si capisce con Pisani (0-1), poi Sobolska sigla subito lo 0-2. Pisani e Thibeault pareggiano, ma la UYBA incappa in altri tre sbagli di fila in battuta, di incomprensione e Lowe subisce un muro (2-5). Il +3 per Montichiari si conferma anche sul 6-9 dopo la murata su Degradi, ma dura poco perché le biancorosse risalgono la china e pareggiano con Lowe (9-9) e i due ace consecutivi di Degradi consentono di trovare il primo vantaggio di serata (12-11). Le padrone di casa su portano sul 15-13 con il muro di Thibeault, ma non riescono a mantenere il divario; Montichiari opera infatti il controsorpasso sulla schiacciata in rete di Lowe (17-19), alla quale risponde Degradi e il muro di Pisani su Brinker (19-19). Il finale di set è molto combattuto: dal 20-21, i punti di Degradi (5 in totale con due muri) e Lowe (7 punti con il 50%) danno il 22-21, Pisani sigla un altro muro (23-22), ma il muro out e l’ace di Sobolska condannano la UYBA (23-25).

SECONDO SET – Al contrario dell’avvio di gara, il muro di Pisani con cui si apre il set sembra indirizzare il secondo parziale in favore della UYBA; sembra, appunto, perché, dopo il 5-3 firmato Degradi, le farfalle si smarriscono del tutto e sono in balia delle avversarie (9-16). Nella metà campo bustocca non riesce niente a nessuna e le giocatrici non trovano il bandolo della matassa che riesca a cambiare l’andamento del set: la ricezione è insufficiente (67% di positiva e 38% di perfetta con due errori diretti di Degradi e uno di Poma), l’attacco è inefficace (21% di squadra, la migliore è Pisani con soli 3 punti), la battuta non incide e il muro tocca poco (2 muri, entrambi di Pisani). Mencarelli dalla panchina sostituisce la diagonale formata da Hagglund e Lowe con quella italiana Cialfi-Angelina, ma non serve. Montichiari vola, la UYBA scivola in basso fino all’eloquente 13-25. 

TERZO SET – Riscattarsi in fretta o soccombere definitivamente. La UYBA sceglie la prima opzione e la porta a termine. Fin dall’avvio di terzo set, infatti, le farfalle azzannano le avversarie e mettono le cose in chiaro. L’attacco prende una boccata d’ossigeno (48% di squadra, Pisani e Lowe segnano 5 punti a testa) la ricezione fa il suo dovere (82% di positiva e 59% di perfetta) e il gioco biancorosso riprende quota (4 i muri); ecco allora che le farfalle cominciano ad accumulare un buon vantaggio (12-7) e lo incrementano (21-11) fino al definitivo 25-16 che porta la UYBA sull’1-2 nel conto dei set.

QUARTO SET – Il 3-0 iniziale si tramuta presto nel 5-6 siglato da Gioli dopo una ricezione imprecisa di Degradi. Sull’8-8 la UYBA piazza un break di 4-1 (12-9) e al ritorno in campo le padrone di casa arrivano fino al +4 del 15-11 firmato Yilmaz con un delizioso pallonetto. Il 18-15 di Pisani è soltanto illusorio perché arriva il 18 pari su un pallone di Degradi giudicato fuori senza qualche lecito dubbio. L’equilibrio dei punti finali è spezzato da Yilmaz che per due volte dà il +2 (23-21 e 24-22), ma la battuta out della stessa turca riavvicina Montichiari sul 24-23. Lowe consegna il vantaggio alle bresciane (24-25) e l’errore decisivo è di Thibeault (24-26). Ad un passo dal tie-break, la UYBA si trova a soccombere 1-3.

 

Unendo Yamamay Busto Arsizio – Metalleghe Sanitars Montichiari 1-3 (23-25, 13-25, 25-16, 24-26)
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Degradi 14, Cialfi, Negretti, Fondriest, Hagglund 2, Thibeault 10, Papa ne, Lowe 18, Angelina, Yilmaz 10, Pisani 15, Poma (L). All. Mencarelli, 2° Musso. Battute errate: 12. Battute vincenti: 5. Muri: 11.
Metalleghe Sanitars Montichiari: Carocci (L), Dalia 3, Brinker 7, Tomsia 15, Barcellini 10, Lualdi ne, Mingardi, Zecchin ne, Lombardo 1, Sobolska 12, Gioli 15. All. Barbieri, 2° Parazzoli. Battute errate: 5. Battute vincenti: 4. Muri: 6.
Arbitri: Puecher – Nicolazzo

 

RISULTATI 9^ GIORNATA
I COMMENTI
LE PAGELLE
TIPI DA PALAYAMAMAY
FOTOGALLERY DELLA PARTITA

 

Laura Paganini
(foto Salvatore Medau)