Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Casalmaggiore travolge una UYBA sottotono

Kozuch casalmaggiore by MedauBUSTO ARSIZIO – In un Palayamamay tutto esaurito, la UYBA subisce la prima sconfitta interna per mano della Pomì Casalmaggiore di Lloyd, Tirozzi, Stevanovic e Kozuch. Lo 0-3 (23-25, 20-25, 22-25) premia le campionesse d’Italia in carica e punisce le biancorosse con il secondo 0-3 consecutivo dopo quello subìto a Bergamo domenica scorsa. Hagglund e compagne non hanno certo giocato con lo stesso atteggiamento che hanno avuto contro Conegliano, quando hanno messo sotto le avversarie sotto il profilo del gioco e anche sotto quello mentale. Questa sera, invece, sono apparse un po’ sottotono e nella metà campo biancorossa ha funzionato ben poco. Le schiacciatrici hanno faticato molto a mettere giù palla: Lowe, in particolare, è stata tenuta a bada bene dal muro di Casalmaggiore e non ha fatto faville come in apparizioni precedenti (15 punti con il 32%). Molti gli errori a servizio (7), la difesa non è stata impeccabile (61%-30%) e l’apporto delle centrali non è stato incisivo. Dall’altra parte, si è messa in mostra l’ex Kozuch, autrice di 13 punti con il 38% e premiata MVP del match (in foto); brave anche Lloyd in regia, Tirozzi (14 punti e 36%), Stevanovic (10 punti con 4 muri) e Bacchi che ha dovuto sostituire l’infortunata Piccinini.
La UYBA, dunque, rimane a quota 9 punti in classifica e occupa l’ottavo posto in coabitazione con Bergamo. Sabato sera alle ore 20.30 le farfalle saranno di scena a Firenze nell’anticipo dell’8^ giornata.

La UYBA schiera Hagglund in regia con Lowe opposto, Pisani e Fondriest al centro, Degradi e Yilmaz in banda (Papa è ancora ai box) e Poma libero. Casalmaggiore risponde con Lloyd al palleggio e Kozuch opposto, Gibbemeyer e Stevanovic centrali, Bacchi e Tirozzi in posto quattro (Piccinini non ce la fa) e Sirressi libero.

 

LA PARTITA

PRIMO SET – Dopo l’iniziale 0-2, la UYBA recupera con Lowe (per lei 5 punti con il 50% nel set) e due errori di Casalmaggiore che, senza Piccinini, palesa qualche insicurezza in ricezione. Lowe non si fa pregare due volte a schiacciare forte in mezzo al muro rosa, Yilmaz mette a segno il primo punto in attacco, Kozuch sbaglia la battuta e Pisani mura Tirozzi: tutto questo porta velocemente le padrone di casa sul 7-3. Casalmaggiore non ci sta e torna a farsi sotto (7-6) sfruttando al meglio il turno al servizio dell’ex Kozuch, ma le padrone di casa piazzano di nuovo un break (9-6) in cui si mette in luce Fondriest, che al termine di un’azione lunga e dalle ottime difese da entrambe le parti, sbarra la strada a muro a Bacchi. Le farfalle conducono 12-11 al time out tecnico, vanno sotto 12-13 e poi recuperano con Yilmaz e Lowe (17-15). Sul turno in battuta di Tirozzi (3 gli aces per lei), tuttavia, le biancorosse vanno di nuovo in difficoltà, subiscono due ace consecutivi (19-20) e subito dopo Lowe è neutralizzata a muro per due volte (20-23). Pisani e Yilmaz (per lei 5 punti con il 25% nel set) danno ancora speranza (23-24), ma Kozuch chiude 23-25.

SECONDO SET – L’avvio di set è equilibrato e nessuna delle due squadre riesce a mettere a segno un break. Sul 7-7 sono le campionesse d’Italia a riuscirci per prime e si portano sul +3 del 7-10. Lowe fatica molto ad andare a punto, ben contenuta dal muro casalasco che tocca le sue traiettorie e riesce a rigiocare il punto (4 punti e 27%), Yilmaz si accende solo a tratti così (murata per il 12-15) così come Degradi (4 punti e 25%), che commette qualche errore di troppo. Molti sono gli sbagli in battuta o i servizi troppo leggibili. Dall’altra parte, invece, Kozuch è continua, ben servita da Lloyd e fattura 5 punti (44%) nel set. Casalmaggiore macina gioco e punti e vola sul massimo vantaggio del +7 del 15-22. Mencarelli prova a cambiare in regia e inserisce Cialfi al posto di una non brillantissima Hagglund, le farfalle riescono ad annullare tre set ball ma capitolano sull’errore a servizio di Pisani (20-25).

TERZO SET – I due coach ripropongono i sestetti di partenza del primo set e dunque in regia nella metà campo biancorossa c’è ancora Hagglund. Dopo il primo strappo (1-3), Casalmaggiore subisce il ritorno di una combattiva UYBA che recupera con Lowe (3-3) e poi va sul +2 del 6-4 con il muro di Yilmaz su Stevanovic. Il vantaggio non dura molto perché le rosa colgono l’ace del 7-7 con Stevanovic e poi il +1 con il muro su Lowe. Le attaccanti biancorosse faticano a superare il muro avversario, mentre dall’altra parte Kozuch dà spettacolo (10-12). Sull’11-15 Fondriest lascia il posto a Thibeault e poi Mencarelli toglie ancora Hagglund per inserire Cialfi. La UYBA non riesce a reagire (il -1 del 22-23 è una bella illusione) e scivola verso la prima sconfitta casalinga che arriva sul 22-25 con il muro di Stevanovic su Lowe, specchio di questa partita.

 

Unendo Yamamay Busto Arsizio – Pomì Casalmaggiore 0-3 (23-25, 20-25, 22-25)
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Degradi 11, Cialfi, Peruzzo ne, Negretti, Fondriest 5, Hagglund, Thibeault 1, Papa ne, Lowe 15, Angelina ne, Yilmaz 10, Pisani 7, Poma (L). All. Mencarelli, 2° Musso. Battute errate: 7. Battute vincenti: 5. Muri: 7.
Pomì Casalmaggiore: Bacchi 7, Lloyd 3, Sirressi (L), Cecchetto ne, Ferrara ne, Gibbemeyer 5, Cambi ne, Piccinini ne, Olivotto ne, Kozuch 13, Stevanovic 10, Tirozzi 14, Rozzi Matuszkova ne. All. Balbolini, 2° Bolzoni. Battute errate: 3. Battute vincenti: 7. Muri: 11.
Arbitri: Goitre – Tanasi
Spettatori: 4012

 

I COMMENTI
LE PAGELLE
RISULTATI 7^ GIORNATA E CLASSIFICA
FOTOGALLERY DELLA PARTITA
FOTOGALLERY DEI TIPI DA PALAYAMAMAY
 

Laura Paganini
(foto di Salvatore Medau)