Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio

Spilli: “Grande vittoria contro la capolista”. Caldirola: “Gol da sogno”

Il turno infrasettimanale di serie D ha regalato quello che può essere considerato come il big match del girone B. Al comunale di Venegono Superiore la sfida fra Varesina e la prima in classifica Piacenza. Una gara che ha messo di fronte due squadre con obiettivi diversi: la squadra di casa alla ricerca di punti salvezza e gli ospiti che provano a consolidare il primato in classifica. Ad uscirne vincitori, col risultato di 1-0, i rossoblu di casa grazie ad un gol al primo minuto del giovanissimo classe 98 Caldirola. Grande soddisfazione nelle parole di Spilli a fine gara: “Abbiamo fatto una grande partita, ci siamo difesi bene anche se nel finale siamo un pò calati però direi che la vittoria è meritata e dobbiamo ripartire da qua. Dobbiamo migliorare - continua il mister - nella fase difensiva perchè abbiamo preso troppi gol nelle partite precedenti, 11 in 8 partite, ma oggi siamo stati impeccabili. In attacco ottima prestazione potevamo raddoppiare sempre con Caldirola ma siamo stati sfortunati in quella circostanza”. Uno campo, quello di Venegono, che si conferma un fortino. In casa infatti la squadra ha raccolto la maggior parte dei punti conquistati in questo avvio di stagione.
VaresinaTerreno ancora non espugnato come ribadisce a fine gara il mister dei padroni di casa: “Noi dobbiamo far si che il Comunale diventi sempre più un fortino, perchè la salvezza passa da qua. Purtroppo fuori casa ci manca ancora quel pizzico di personalità che invece in casa dimostriamo sempre. Spero che questa vittoria faccia crescere l’autostima dei miei giocatori e possa portare quella forza che permetterà di conquistare punti anche in trasferta”. Vittoria, quella sulla capolista, che permette alla Varesina di poter scrivere un’altro capitolo da aggiungere alla bellissima favola che la squadra sta vivendo e che ha vissuto in questi ultimi anni. “Una storia che sembra non aver ancora smesso di regalare colpi di scena - a fine gara mister Spilli - perchè ogni partita aggiunge qualcosa in più sulle pagine bianche di questa società. Non so quante altre volte capiterà che la Varesina vincerà col Piacenza e quindi ci sentiamo orgogliosi di questo. Io faccio leva su queste cose e credo che siano importanti per i miei ragazzi perchè sono cose che fanno venire i brividi dietro la schiena”. Parole d’elogio infine per quello che può essere considerato come il man of the match della gara, ossia il giovane Caldirola. Un ragazzo di appena 17 anni che ha regalato con un suo goal la vittoria alla Varesina: “Sentirete parlare di questo ragazzo, ha qualità importanti e oggi le ha fatte vedere, tant’è che ha già richieste di club più blasonati. E’ un ragazzo serio che si impegna ogni giorno e merita la mia conferma ogni domenica”.  Finita la partita la testa è già a domenica, dove la Varesina affronterà un’altra delle squadre favorite per la vittoria finale del campionato. Infatti la squadra sarà ospite del Monza, che non sta attraversando un buon momento ma che ha dalle sue tutte le qualità per poter invertire tale tendenza. Sul prossimo turno mister Spilli si è così espresso: ”Questo risultato non deve riempirci la pancia ma deve dare più sicurezza nei nostri mezzi per cercare di conquistare punti anche in trasferta. Andremo a Monza sapendo di dover fare una partita particolare perchè affronteremo una corazzata che anche se in difficoltà può battere chiunque. Quello che dobbiamo fare è riproporre quanto di buono fatto fin’ora in trasferta perchè abbiamo sempre giocato alla grande, anzi a volte meritavamo anche di più del pareggio o della sconfitta. In alcune circostanze, come contro la Pergolettese, l’espulsione ci ha tagliato le gambe ma anche in 10 abbiamo dimostrato di saper giocare bene e di meritare di più di quanto raccolto alla fine”.

CaldirolaGiovane in rampa di lancio, che oggi ha permesso alla sua squadra di poter battere la capolista Piacenza e quindi di guadagnare l’intera posta in palio, è il classe 98 Caldirola. Emozionato a fine gara il giovane attaccante ha così commentato la gioia per quello che è il primo goal in campionato: “Sono contento perchè ho fatto tante partite e quello che mi mancava era il goal che è arrivato oggi. So che molte squadre mi stanno cercando ma io sono felice qua e spero di rimanere a lungo in questa squadra”. Goal lampo ad inizio partita e la possibilità di poter raddoppiare nella ripresa, cosa non è andato bene nella seconda circostanza? ” Purtroppo ho colpito male la palla e il tiro non è andato a segno. Peccato - conclude il calsse 98 – perchè sarebbe stata una bella doppietta e avrebbe dato la possibilità alla squadra di poter amministrare con più tranquillità il vantaggio”. Caldirola uno dei nuovi acquisti della Varesina durante il mercato estivo. Un ragazzo che solo lo scorso anno militava nel campionato di Promozione e che si trova adesso a poter giocare le sue chance in una categoria importante come la Serie D. Come ci si sente ad essere decisivo in una categoria come questa? “Felicissimo, soprattutto perchè inizialmente ero stato aggregato alla squadra Juniores per fare del minutaggio, ma poi invece sono stato promosso in prima squadra. Una grande soddisfazione per me”.

Insoddisfatto per la sconfitta e la prestazione dei suoi il tecnico del Piacenza, Franzini: “Non sono soddisfatto della prestazione dei miei. La Varesina ha meritato la vittoria anche se noi abbiamo avuto il possesso della palla per quasi l’intero match. Fa niente, uno scivolone che ci può stare perchè servirà ai miei ragazzi da lezione. Deve farci capire che niente è dovuto al Piacenza. anche se siamo considerati la corazzata del campionato dobbiamo rimanere coi piedi per terra, perchè di queste partite ne affronteremo ancora nel corso della stagione e non sarà sempre facile per noi poter portare a casa i tre punti”.

Giacomo Napoli

LA PARTITA –

LE PAGELLE –

FOTOGALLERY