Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio

Promozione Playoff – Amarezza Cassano, passaggio sfumato in 3′

CASSANO –  Al termine di una partita tattica e con molti errori da una parte e dall’altra è il Vittuone a spuntarla, grazie a un uno-due nel finale che spegne i sogni di promozione dei padroni di casa. Per gli uomini di Barban tanta amarezza per una vittoria assaporata fino a 10’ minuti dal termine.

CassanoPRIMO TEMPO – Il Cassano orfano di Martucci squalificato è schierato da Barban con il consueto 4-3-3,  ma con Berardi al centro del campo e Di Dio e Merlino ai lati la formazione di casa risulta più muscolare e meno tecnica, così la palla gira meno. Il Vittuone si presenta a Cassano con un 4-3-1-2, linea di difesa alta e atteggiamento attendista. La partita, complice la posta in palio e il caldo estivo, è giocata a ritmi bassi, con le due squadre più preoccupate a non concedere spazi che a offendere. Le poche emozioni offerte al folto pubblico presente sono tutte ad appannaggio degli uomini di Barban. Al 15’ Colombo viene a prendere palla tra le linee e la mette nello spazio per lo scatto di Dell’Aera che conclude debolmente su Tacchella. Al 27’, sempre l’asse Colombo-Dell’Aera, ma questa volta la violente conclusione del numero 11 cassanese è chiusa da un prodigioso recupero in spaccata da parte di Benardi. Il Vittuone contiene e si limita a occasionali sortite in avanti, per il rientrante Palamini nessun intervento degno di nota. Nel finale è ancora il Cassano a provarci timidamente. Al 40’ Brivio parte in progressione sulla fascia sinistra, supera Tacchella in uscita bassa, ma il suo pallonetto è respinto a un metro dalla linea da Benardi. Dopo 3’ l’azione più bella della partita, con la palla che gira da destra a sinistra, è chiusa dal colpo di testa fuori di un metro da parte di Di Dio, su cross di Dell’Aera.

VittuoneSECONDO TEMPO – La ripresa inizia con i medesimi ventidue dell’inizio. Il Cassano prova subito a fare la partita spingendosi avanti con più uomini e con maggiore convinzione. La formazione di Barban raccoglie quasi subito i frutti del suo approccio più aggressivo. Al 7’ una combinazione sullo stretto fuori dall’area ospite libera Dell’Aera solo davanti a Tacchella. L’ala destra incespica al momento del tiro, ma ha il merito di continuare l’azione e mettere in mezzo un pallone che l’accorrente Merlino può solo depositare in rete per il vantaggio cassanese. La reazione ospite passa per il destro di Benardi che impegna Palamini da fuori area. Il Cassano controlla agevolmente e quando avanza riesce sempre ad arrivare sul fondo: fioccano i calcio d’angolo per la formazione di Barban. Al 27’ tegola sulla testa dei padroni di casa: Colombo, sugli sviluppi di un’azione offensiva, si accascia tenendosi la caviglia. Il bomber uscirà sostenuto a braccio dai compagni, al suo posto De Milato. Al 30’ Canova inserisce Pochini per Sessa:è la mossa che cambia le sorti del match. Al 35’ il neo entrato, servito direttamente da rimessa laterale, conclude con una violenta mezza dal limite dell’area con Palamini che vola all’incrocio. È il preludio del pareggio. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, entrata scomposta di Berton sullo stesso Pochino: per l’arbitro è rigore. Dal dischetto Dell’Acqua batte Palamini con un destro rasoterra. Passano 3’ e il Vittuone piazza la zampata vincente, ancora con Pochino che si avventa su una corta respinta della difesa e con un forte destro non lascia scampo all’estremo difensore di Barban. Nei minuti conclusivi, i padroni di casa provano a recuperare. La palla buona capita sulla testa di Fusco, ma la giovane punta, ben servita da Berton, manca di poco il bersaglio.

I MIGLIORI IN CAMPO
UNION CASSANO – DELL’AERA 6.5: il più pericoloso dei suoi. Esce esausto e il Cassano si spegne.
VITTUONE – BERNARDI 7.5: insuperabile in difesa, preciso quando imposta, pericoloso quando avanza.

I COMMENTI
Molta delusione nel volto e nelle parole di Barban che, però, non perde la sportività anche in occasioni difficili come questa: “la partita l’abbiamo avuto in mano noi, purtroppo due episodi ci hanno punito. Accettiamo amaramente il verdetto del campo. Ringrazio tutti i miei ragazzi e lo staff tecnico per quanto fatto durante tutto l’annata”.
Analisi lucida di Canova: “Sono contento è innegabile, anche se oggi non abbiamo giocato una bella partita. Il nostro merito è stato quello di crederci e di saper dimostrare un grande carattere. Oggi abbiamo vinto con il carattere”.

IL TABELLINO
Union Villa Cassano-Accademia Vittuone  1-2  (0-0)
Union Villa Cassano: Palamini, Cobianchi, Brivio, Razzari, Motta, Merlino, Colombo (dal 28’ st De Milato), Di Dio, Petruzzellis (dal 20’ st Fusco), Berardi, Dell’Aera (dal 24’ st Berton). A disposizione: Galelli, De Dionigi, Manca, Ruggia. Allenatore: Barban.
Accademia Vittuone: Tacchella, Bianchi A., Patruno, Bongiasca, Becchi, Benardi, Villa, Ghidoli ( dal 13’ st Corda), Singirello, Dell’Acqua (dal 45’ st Corazza), Sessa (dal 30’ st Pochini). A disposizione: Ferrario, Bianchi D., Secci, Masperi. Allenatore: Canova.
Arbitro: Sig. Stefano Peletti di Crema.
Marcatori: st: 7’ Merlini (UC), 35’ su rig. Dell’Acqua (V), 38’ Pochino (V).
Note – Spettatori circa 300.  Ammoniti: pt: 5’ Benardi (V), 30’ Motta (UC); st: 45’ Motta (UC). Espulso: al 45’ st per doppia ammonizione Motta (UC). Angoli: 6-2.

Inviato Marco Gasparotto