Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Varese Calcio

Il Varese comincia con il piede giusto. Stresa battuto 2-1

Formazione VareseBagna il suo esordio stagionale con una vittoria il nuovo Varese di mister Melosi che, privo degli attaccanti Marrazzo e Giovio e del centrocampista Cappelloni, ha sconfitto in amichevole lo Stresa, formazione di Eccellenza piemontese. Di fronte ad una buona cornice di pubblico (circa 400 i tifosi presenti) i biancorossi, con soli 10 giorni di allenamento nelle gambe, hanno fin da subito mostrato buona chimica e buone trame di gioco. Di Lercara (gol pazzesco il suo) e Leonardo le reti che hanno deciso un match “maschio” utile a forgiare il carattere dei giovani varesini che, davanti a loro, hanno ancora tanti margini di miglioramento.

Le prime emozioni non tardano ad arrivare, con il Varese che mostra più piglio dei padroni di casa. Dopo aver creato tanta confusione nell’area dello Stresa senza troppa fortuna, i biancorossi trovano il vantaggio al 19′ con un gol clamoroso: Viscomi lancia lungo per Gheller, la cui sponda viene raccolta al volo da Lercara che, di prima intenzione, trova l’angolo alto della porta difesa da Barantani, scatenando gli applausi dei presenti allo Stadio “L. Forlano”. La risposta dello Stresa non arriva e il Varese può gestire al meglio fino al duplice fischio dell’arbitro.Formazione Stresa
Melosi rivoluziona completamente la squadra ad inizio di secondo tempo. Lo Stresa ne approfitta facendosi vedere dalle parti di Bordin senza mai preoccuparlo seriamente. Gli ospiti allora provano a chiuderla; al 18′ Leonardo si libera bene di Tagini, ma il suo cross teso è troppo lungo per Marku. Al 24′ succede di tutto: lo Stresa sfiora il pareggio con una punizione micidiale di Cabrini che colpisce in pieno la traversa (pallone sfiorato da Bordin). Sul capovolgimento di fronte, il Varese non perdona in contropiede: Zazzi “scappa” da solo sulla destra e appoggia in mezzo per Leonardo che, indisturbato, deposita in rete. I padroni di casa non restano a guardare ed accorciano al 35′ con Di Iorio, bravo ad approfittare dell’uscita a vuoto di Kakuri (da poco entrato al posto del positivo Bordin) sorprendendolo con un pallonetto preciso che, di fatto, chiude il match.

STRESA-VARESE: 1-2 (0-1)
Stresa (4-3-3): Barantani (dal 41′ st Losio); Ambrosiani (dal 39′ st Galletti), Agazzone (dal 41′t Crusca), Viganò, Tagini (dal 27′ st Cuda); Laratta, Cunati, Di Iorio; Tiboni (dal 1′st Dugnani), Faraci, Cabrini (dal 27′ st Tiboni (dal 39′ st Falcetti). Allenatore: Boldini.
Varese primo tempo (4-3-3): Bordin; La Marca, Luoni,  Viscomi, Azzolin; Gazo, Gheller, Piccinotti; Cavalcante, Becchio, Lercara. A disposizione: Kakuri, Ferrara, Simonetto, Zazzi, Balconi, Marku, Leonardo. Allenatore: Melosi.
Varese secondo tempo (4-3-3): Bordin (dal 33′ st Kakuri); Ferrara, Luoni, Viscomi (dall’11′st Simonetto), Azzolin; Piccinotti (dall’11′st Balconi), Gazo, Zazzi; Leonardo, Marku, Becchio. Allenatore: Melosi.
Arbitro: Bartolomeo Sala di Verbania.
Marcatori: Lercara (VA) al 19′ pt, Leonardo (VA) al 24′ st, Di Iorio (ST) al 35′ st.
Note – Giornata fresca, campo in discrete condizioni; 400 spettatori; Ammoniti: Viganò (ST) al 27′ pt; Cunati (ST) al 7′ st, Balconi (VA) al 17′ st, Leonardo (VA) al 45′ st.

IL COMMENTO DI GIULIANO MELOSI

Marco Gandini