Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Varese Calcio

Melosi: “Pari che vale doppio”, Raza: “Ci credevo”. Luoni: “Non era rigore” – VIDEO

Il primo a presentarsi in sala stampa è Ulisse Raza: “Risultato storico, nemmeno nei cartoni animati avevamo immaginato un epilogo simile, lo racconteranno ai nipoti. Avevo assaporato il gusto dei tre punti, ma ciò che mi premeva era dimostrare che ad agosto si è trattato di un incidente. Tanto cuore dei miei ragazzi, in un cornice di pubblico pazzesca”. “Non ci sembrava vero – continua Raza - alcuni ragazzi non hanno nemmeno mai visto tanta gente tutta insieme e sono giovanissimi, provengono dalla juniores, Dama ne è un esempio”. Il rigore? “L’arbitro non ha avuto esitazioni, io l’ho vista da 60 metri, mi sembrava esserci, se dovessi aver visto male chiederò scusa a tutti”. Infine aggiunge un ringraziamento particolare a Carletto Soldo ex allenatore del Varese che oggi era presente in tribuna: “A lui devo tutto, se sono diventato un calciatore è merito suo, una persona meravigliosa, che ha cresciuto sia me che Melosi. Mi aveva promesso che sarebbe venuto alla partita, ha mantenuto”.

Ovviamente meno raggiante mister Melosi, che oggi puntava alla vittoria: ”Il calcio è così, vincere non è mai facile anche se hai una squadra forte. I però pareggi non si buttano via, a volte servono per guadagnare punti sulla seconda, l’Arconatese ha perso e tutte le altre pareggiato. Il nostro punto vale quindi doppio. Una squadra che vuol vincere non può giocare in punta di piedi, siamo tornati un po’ indietro – analizza Meslosi -. A fine primo tempo mi sono arrabbiato molto, e nella ripresa c’è stata reazione, ma abbiamo sbagliato l’approccio iniziale. Non mi va di parlare ancora degli arbitri anche se l’episodio ovviamente non ci ha agevolato, per me Francesco (Luoni ndr) ha preso la palla, ma la chiudo qui”.

Amareggiato per l’espulsione ma contento per la rimonta dei suoi compagni, capitan Luoni afferma: ”Ho preso la palla tant’è che ha cambiato direzione, poi ho toccato anche il giocatore che ovviamente stava correndo, ma sono convinto di aver preso la palla prima, l’arbitro però ha visto così e non ci possiamo far niente, può capitare di sbagliare”. Sulla partita: “Non dobbiamo avere questo atteggiamento, bene i primi 10 minuti ma poi ci siamo rilassati e il Tradate ha dimostrato di avere più fame. Grande reazione nel secondo tempo, ma dobbiamo essere più bravi a rimanere sempre sul pezzo e a non avere questi cali”. Una squadra a tratti un po’ troppo nervosa. “C’era la giusta tensione, ci sta che in campi si litighi un po’, ma poi finisce tutto al 90′. Dobbiamo continuare a spronarci a vicenda”.

M.L.

LA PARTITA - 

LE PAGELLE - 

RISULTATI E CLASSIFICA