Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pro Patria

Le pagelle della Pro: Terrani palpitante, Bovi risoluto

Vincenzo Melillo  6,5: Riflessi da gatto sulla botta di Potenza. Percettivo
Andrea Botturi  6: Spedito in fascia si fa notare il giusto. Relegato
Andrea Pisani  6,5: Il Piso cazzia chi gli capita a tiro senza fare prigionieri. Compagni compresi. Digrignante
Fabio Lamorte  6,5: Finalmente Lamorte Nera che mette la strizza agli avversari. Indomito
Marco Taino  6: Il Barba si dà al karate prima di darsi una calmata. Marziale
Matteo Arati  6,5: Se l’orchestra non stecca è perchè il direttore ci sa fare. Intonato
Nicolas Bovi  7: E’ bello, bullo e balla bene. Risoluto
Francesco Giorno  6: Meno ghirighori del solito. E’ già una notizia. Compatto (dal 76′ Manuel Romeo  s.v.: E’ l’unico centrocampista vero in panca. La circostanza gli regala quarto d’ora di celebrità. Episodico)
Roberto Candido  6,5: Pantano gli prende la targa. Da debita distanza. Scalpitante (dal 92′ Giovanni Zaro  s.v.: Il Giuanin incassa il premio prima della gara e svetta nei secondi finali. Protocollato)
Matteo Serafini  6,5: Il ginocchio fa crac. Il capitano stringe i denti e tira dritto. Menomato
Giovanni Terrani  7: Un destro da fenomeno. Tutto il resto è gioia. No, non ho detto noia. Palpitante (dal 70′ Andrea D’Errico  s.v.: Sua Intermittenza entra carico a molla rischiando di vedere la doccia prima del tempo. Sovraeccitato)

Allenatore: Marcello Montanari  7: La forza dei nervi distesi. E delle scelte mai scontate. Imperturbabile
Arbitro: Marco Serra di Torino (Garavaglia / Vitalone)  5,5: A volte vede, altre si fa raccontare. Otto gialli e un rosso come da copione. Prevedibile      

Giovanni Castiglioni

LA PARTITA  .  LA SALA STAMPA