Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Fotogallery, Varese Calcio

Ecco Varesello! Galparoli: “Un sogno che si realizza” – Fotogallery della struttura

La notizia che si aspettava da tanto tempo, per non dire anni, è arrivata questa mattina tramite le parole del vicepresidente del Varese Calcio, Piero Galparoli: “L’impianto delle Bustecche è stato assegnato al Varese Calcio”. Ha esordito così un Galparoli soddisfatto durante conferenza stampa convocata nella nuova sede della società biancorossa, aggiungendo poi: “Il termine per la consegna delle buste per i partecipanti al bando si è chiuso e ad essere presentata è stata soltanto la nostra proposta; avendo tutti i requisiti necessari, possiamo affermare che ci siamo aggiudicati la struttura delle Bustecche e dall’inizio di ottobre entreremo in possesso dell’impianto. Questo è stato possibile anche grazie ad un accordo con l’Insubria: utilizzeremo insieme a loro i campi a disposizione, dividendoci le spese e collaborando a livello di settore giovanile”.

Galparoli ArmocidaLe Bustecche sono uno dei tasselli che la nuova dirigenza ha aggiunto dal suo insediamento: “Siamo partiti con lo stadio, abbiamo ristrutturato la casa del custode che è diventata la nostra sede ufficiale e il nostro giusto biglietto da visita, nei giorni scorsi abbiamo anche iniziato la sistemazione degli spogliatoi sotto alla Curva Sud e ora abbiamo raggiunto quest’altro obiettivo a cui nessuno era mai arrivato prima – continua Galparoli -. Per noi è un sogno perchè finalmente il Varese Calcio avrà a disposizione campi e strutture adeguate senza dover cercare di anno in anno punti di appoggio diversi in giro per la provincia”.

Alle Bustecche, infatti, ci sono quattro campi del comune (uno a 11 in erba, uno a 7 e due a 5 in sintetico) e uno dell’Amministrazione Provinciale dei quali il club biancorosso potrà disporre, insieme agli spogliatoi, una volta definiti l’allacciamento al gas, alla luce e all’acqua. “Il bando prevedeva 40 mila euro di spese a nostro carico per sistemare definitivamente la struttura. Con l’aiuto di genitori e imprese contiamo di farcela entro una quindicina di giorni e poi tutti i nostri ragazzi, dalla prima squadra alla scuola calcio, potranno allenarsi alle Bustecche“.

Laura Paganini