Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio

Eccellenza 7^ – Arconatese e Lazzate tallonano il Varese. Vince il Verbano

BESOZZO – Dopo un primo tempo equilibrato chiuso a reti bianche, nella ripresa i padroni di casa vanno a rete due volte e chiudono una partita ben giocata dove gli avversari hanno dimostrato troppo timore verso il Verbano.

VerbanoPRIMO TEMPO – Entrambe le formazioni schierate con il classico 4-4-2, con Celestini che abbassa in mediana, a fianco di Malvestito, il più tecnico Dal Santo. In attacco Amelotti gioca a sostegno di  Giangaspero, che svaria su tutto il fronte di attacco, sugli esterni Verde e Napoli. Per il Saronno il duo di attacco è composto da Hoxha e Moro con Greco e Colaci sulle fasce, in mediana Martegani e Pisoni. Schieramenti tattici a parte, il Verbano è guardingo con i terzini bloccati che si sganciano raramente in sovrapposizione, stesso atteggiamento da parte degli ospiti. Ne scaturisce un primo tempo con il gioco bloccato a centrocampo, nel quale le difese hanno quasi sempre la meglio sugli attacchi. La cronaca è scarsa. Al 10’ bella palla filtrante di  Pisoni per Greco, l’ala di Petrone entra in area, ma il suo diagonale rasoterra è messo in angolo da De Bernardi. Rispondono i padroni di casa al 15’ con Giangaspero che, dal vertice dell’area piccola, supera Seitaj con una palombella che si infrange sulla traversa. Napoli arriva per primo sulla respinta, ma non è pronto a ribadire in rete e la retroguardia biancazzurra ha la meglio. Al 32’ ancora Giangaspero di testa, ben imbeccato da Amelotti, manda fuori di un niente. Al 37’ Moro, per il Saronno, su calcio da fermo manda alto.

SaronnoSECONDO TEMPO – Il Saronno si presenta in campo con Scavo al posto di Greco, tatticamente non cambia nulla. Stesso undici di partenza per Celestini. Acceleratore pigiato per i rossoneri fin dalle prime battute, che al 4’ minuto passano in vantaggio. Dopo una pericolosa incursione di Verde finita in un nulla di fatto, è Amelotti ha mettere in rete da posizione defilata a conclusione di una bella azione corale. La spinta del Verbano non si placa e Bratto, su  palla d’angolo, di testa, chiama Seitaj alla respinta d’istinto sulla linea. I fantasmi del Verbano tornano dopo un minuto, quando uno svarione difensivo apre un’autostrada per Hoxha che però perde il tempo giusto per concludere. Al 10’ secondo cambio per Petrone: fuori Serao e dentro Scavo G.. Al 19’ primo cambio per Celestini, esce Cariligno dolorante, dentro Raimondo, con  Napoli che scende sulla linea di difesa. Al 20’ Raimondo è subito protagonistica di una veloce ripartenza dei padroni di casa, con Amelotti che, ben imbeccato da nuovo entrato, costringe Seitaj alla respinta. Al 26’ terzo e ultimo cambio per gli ospiti: fuori Hoxha dentro Valsecchi. Gli ospiti provano a farsi pericolosi, il Verbano si difende con dieci uomini dietro la linea della palla e riparte in contropiede. Ad andare vicino alla rete sono i padroni di casa ancora con Amelotti che, con una bomba da fuori area, costringe Seitaj alla respinta affannosa in angolo. Al 37’ il Verbano raddoppia: Giangaspero lavora un pallone in mezzo all’area, si gira e riesce a incunearsi tra  due difensori che lo stendono. Per l’arbitro è rigore. Dal dischetto Bratto batte Seitaj. La partita è formalmente chiusa, il Saronno non ha la forza mentale e fisica per rialzarsi e il Verbano rimane concentrato fino all’ultimo minuto, centrando una vittoria fortemente voluta e merita.

I MIGLIORI IN CAMPO
AMELOTTI 7.5, VERBANO: gol di pregevole fattura e tante buone giocate.
SEITAJ 7, SARONNO: incolpevole sui gol, para tutto il parabile.

I COMMENTI
Mister Celsestini (Verbano): “Vittoria che giunge in un momento importante, dopo nove gol subiti e uno fatto. Temevo per l’aspetto mentale dei miei ragazzi. La parata a inizio gara di De Bernardi è stata fondamentale. È una vittoria che ci liberatrice dal punto di vista psicologico”.
Mister Petrone (Saronno): “Per giocare a calcio ci voglio gli attributi e a noi in questo momento mancano. Mi aspetto una reazione da parte dei ragazzi”

IL TABELLINO
Verbano-Saronno 2-0 (0-0)
Verbano: De Bernardi 6.5, Rossi 6.5, Favero 7, Malvestito 7, Bratto 7, Cariligno 6 (19’ st Raimondo), Verde m. 6.5, Del Santo 6 (40’ st Verde F.), Giangaspero 7.5, Amelotti 7.5 (38’ st Lo Piccolo), Napoli 6.5. A disposizione: Grazioli, Quadrelli, , Sanna, Bettinelli. All.: Celestini
Saronno: Seitaj 7, Abati 6, Sacchini 6, Martegani 6, Balzaretti 5.5, Serao 6 (10’ st Scavo G. 5), Greco 6 (1’ st Scavo M. 5.5), Pisoni 6, Hoxha 6 (26’ st Valsecchi 6), Moro 6, Colaci 6. A disposizione: Giacometti, Giudici, Valsecchi, Sposito, Deservi, Petrone. All.: Petrone.
Arbitro: Sig. Luca De Angeli di Milano.
Marcatori: st: 4’ st Amelotti (V), 37’ st su rig. Bratto (V).
Note: Spettatori 200 circa, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Serao (S), Rossi (V), Amelotti (V), Pisono (S), Scavo G. (S). Angoli: 5-4. Recupero: 1′+3′

GUARDA LA FOTOGALLERY

Inviato Marco Gasparotto

Le altre partite

VARESE-UNION VILLA CASSANO 4-0

Pro Vigevano-Arconatese 0-3 (0-0)
Pro Vigevano: Bognetti, Tummarello (34′ st Fornasino), Bossi, Di Lauro, Rabi, Coppini (30′ st Logoluso), Gambuto, Bertagna, Maugeri (15′ st Sacchi), Panin, Brundu. A disposizione: Bertolini, Iaquinta, Mattioli, Sidonio. All. Anania.
Arconatese: Mainini, Gnaziri (34′ st Mombrini), Locatelli, Baldelli, Volpini, Borghesi, Tollardo (11’ st Gorla), Balacchi, Panigada, Di Gennaro (27′ st Bejenaru), Ravasi. A disposizione: Guzzetti, Coppola, Criscuoli, Bedotto. All. Livieri.
Arbitro: Ceriello di Chiari.
Marcatori: st: 5’ Di Gennaro su rig. (A), 10’ e 23’ Panigada (A).
Dopo un primo tempo terminato 0-0, l’Arconatese sale in cattedra nel secondo e cala il tris. Bomber Di Gennaro apre le marcature su rigore dopo che è stato atterrato in area. Panigada raddoppia 5’ più tardi con un pallonetto e poi firma anche il 3-0.

Tradate-Trezzano 0-0
Tradate: Lucca, Cozzi, Colnago, Di Carluccio (27’ st Dama), Fiore, Ceriani, Maggi, Cankaya , Emiliano (35’ st Carrara), Loo Speziali, Muharemi (15’ st Chiappucci). A disposizione: Montanari, Gaudio, Gariboldi, Zinna. All. Raza.
Trezzano: Abbate, De Lucia, Varenna, Monetti, Contini, Torrisi, Filadelfia , Giunti, De Feudis ( 35’ st Azzarone), Cataldo (30’ st Checchi), Colombo. A disposizione: De Santis, Allegretti, Genovese, Balzarini, Spinelli. All. Abbate.
Arbitro: Pileggi di Bergamo.
Il Tradate conquista un buon punto contro il Trezzano, è il primo pareggio stagionale in campionato per la squadra di Raza. La partita inizia con il minuto di raccoglimento in memoria di Rosapia Todeschini, anima del settore giovanile del Tradate. Al 6’, punizione dai 25’ metri di Filadelfia: Lucca blocca con sicurezza. Il Trezzano manovra bene e arriva spesso al limite dell’area tradatese, ma la difesa, su tutti Cozzi e Colnago, dice sempre di no. Occasione Tradate al 14’: Loo Speziali e Di Carluccio anticipati da un recupero di Contini. 20’: Filadelfia prova a sorprendere Lucca tirando invece che crossare, ma il portiere si salva in due tempi. Tempo un minuto, 21’, e Colombo sfiora la rete per gli ospiti. Al 43’ traversa del Tradate su punizione di Fiore. All’8’: rigore negato al Trezzano e ammonizione, per simulazione, a Cataldo. Alza i ritmi il Trezzano, ma il risultato resta bloccato.

Lomellina-Vittuone 2-0 (2-0)
Lomellina: Facchin, Fautario (21’ st Zanellati), Hajrullai, Re, Mercuri, Camussi, Gobetto, Baratto, Berberi, Grasso (37’ st Crotti), D’Aniello (42’ st Dodaj). A disposizione: Gilardi, Di Giacomo, Cani, Dellera. All. Giacomotti.
Vittuone: Rampoldi, Becchi, Masperi, Bongiasca, Campolongo (43’ st Picone), Benardi (40’ st Mezzatesta), Corda, Villa, Bollini, Lazzaroni (33’ st Bianchi), Maruleuski. A disposizione: Tacchella, Martini, Secci, De Ciuceis. All. Canova.
Arbitro: Brognoli di Chiari.
Marcatori: pt: 25’ D’Aniello, 35’ Berberi su rig. (L).
Al Lomellina basta poco più di mezzora per chiudere la partita che si sblocca dopo la punizione finita sulla traversa di D’Aniello, ma col pallone che entra in porta. Raddoppia Berberi su calcio di rigore.

Legnano-Mariano 5-0 (4-0)
Legnano: Houehou, Ortolani, Castroflorio, Rovrena (25’ st Hazah), Sorrentino, Salvigni, Valtulina, Provasio, Anelli (20’ st Virili), Comani, Asiedu Ofosu (1’ st Lillo). A disposizione: Vavassori, Oppici, Pizzi, Benloukilia. All. Di Gioia.
Mariano: Carlotti, Citron, Tripodi, Loew, Bottini (1’ st Quitadamo), Zago, Ingribelli, Fontana, Fall, Cavallari (1’ st Corno), Arnaboldi (25’ st Ballabio). A disposizione: Milano, Tagliabue, Giglio, Marzella. All. Ronchetti.
Arbitro: Cattaneo di Monza.
Marcatori: pt: 5’ Lomani (L), 15’ Anelli (L), 20’ Salvigni (L), 24’ Asiedu Ofosu (L); st: 17’ Lillo (L).
Netto successo lilla che sblocca la partita dopo solo 5’ con Lomani. Ne passano dieci e raddoppia Anelli. Al 20’ Salvigli sigla il 3-0 di testa su cross dalla destra di Valtulina. Non finisce qui perché al 24’ Asiedu parte da metà campo e mette in porta di piatto. Nella ripresa arriva il pokerissimo di Lillo, progressione sul filo del fuorigioco e tunnel al portiere.

Ardor Lazzate-Acc. Pavese 3-0 (2-0)
Ardor Lazzate: Mauri, Meroni, Grassi, Cicola (34′ st Rinaldi), Bernello, Sala, Tremolada, Taroni, Iacovelli (26′ st Galli), Carrafiello (38′ st Campo), Malaspina. A disposizione: Arrivabeni, Vitale, Tomarchio, Turchi. All. Campi.
Acc. Pavese: Migliari, Castelli, Vernocchi, Maggi (9′ st Laboranti), Mezzadri, Pop, Orlandini A. (16′ st Caputo), Orlandini N., Castellazzi (22′ st Comi), Guadio, Buscaglia. A disposizione: Marchesotti, Malcovati, Casorati, Dade. All. Falsettini.
Marcatori: pt: 37’ Iacovelli (Ar), 38’ Cicola (Ar); st: 9’ Iacovelli (Ar).
L’Ardor Lazzate riscatta con un tris la sconfitta in campionato di settimana prossima e continua l’inseguimento al Varese. Al 23’ Iacovelli sblocca di testa su cross di Taroni; un minuto dopo Cicola sfrutta una respinta del portiere insaccando con un gran destro dal limite dell’area.
A inizio ripresa Iacovelli firma la doppietta personale con un gol di testa su punizione di Malaspina.

Sestese-Fenegrò 1-2 (0-1)
Sestese: Martignoni, Fiori, Scaglia (40’ st Cagnetta), Mantegazza, Gibelli, Lo Bello, Broggi, Madeo (13’ st Crimaldi), Guarda, Giordano, Sciannamea (1’ st Fioroni). A disposizione: Didoni, Del Vitto, Binda, Bakkgjini. All. Ranoia.
Fenegrò: Ghirardelli, Torriani, Galli, Nocciola, Dellera, Bello, Bertocchi (21’ st Montalbano), Frigerio, Kate, Schiavano (41’ st Maugeri), Sow (26’ st Lagzir). A disposizione: Cortese, Di Stefano, Dolce, Giambrone. All. Pilia.
Arbitro: Calvi di Bergomi.
Marcatori: pt: 18’ Bertocchi (F), 38’ Kate (F); st: 45’ Guarda (S).
Sconfitta casalinga contro il Fenegrò per la Sestese che resta bloccata a quota 5 punti in classifica. Bertocchi sblocca la gara e Kate raddoppia, entrambi vanno in gol a tu per tu con il portiere. In extremis Guarda accorcia le distanze, ma il suo gol serve a poco.

CLASSIFICA

in redazione Elisa Cascioli