Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio

Eccellenza 4^ – L’Ardor Lazzate vince ed è sempre in vetta, bene anche l’Union Villa Cassano. Festival del gol tra Mariano e Verbano

Cassano Magnago- Continua la marcia dell’Union Cassano, che si impone per 2-0 contro la Lomellina. Terza vittoria in quattro gare di campionato per i padroni di casa, bravi ad ottenere tre punti decisivi contro una buona Lomellina. Nonostante l’ottima prestazione nel secondo tempo, la squadra di Giacomotti cade e resta a metà classifica a quota quattro punti.

Union Villa CassanoPRIMO TEMPO- Partita equilibrata fin dai primi istanti di gara, con entrambe le squadre che provano a imporre il proprio ritmo. Sono però i padroni di casa ad andare vicini al vantaggio prima con Colombo, la cui conclusione termina debole tra le braccia di Facchin, e poi con Dall’Aera protagonista di una bella azione personale. Al 25’nitida occasione da gol per l’Union Cassano con Berardi, che sugli sviluppi di una punizione calciata da Martucci, schiaccia alto sopra la traversa. Sette minuti più tardi sfortunati ancora i padroni di casa che colpiscono il palo con Motta dopo un bel cross di De Dionigi. Gli ospiti provano a reagire con una conclusione di D’Aniello, che termina però alto sopra la porta di Gandola. Al 41’ sfiora il vantaggio anche la Lomellina: Berberi serve in area tutto solo Zanellati, che si lascia ipnotizzare da Gandola calciando addosso al portiere. Sullo scadere del primo tempo arriva però il vantaggio di Dall’Aera, che in volata trafigge all’angolino Facchin portando i suoi in vantaggio. Si chiude quindi la prima frazione di gara con l’Union Villa Cassano meritatamente in vantaggio a discapito di una Lomellina, troppo timida e inconcludente negli ultimi metri.

LomellinaSECONDO TEMPO- La squadra di Giacomotti va subito vicino al gol nella ripresa dopo una bella azione di Zanellati: l’attaccante sfugge alle spalle di Maneggia e serve in area Berberi, che manca l’appuntamento con il gol non impattando la sfera. Più intraprendente la Lomellina nel secondo tempo; i ragazzi di Giacomotti sembrano stare meglio dal punto di vista fisico rispetto ai padroni di casa e provano a riversarsi in massa nella metà campo avversario per trovare il gol del pareggio. La squadra di Barban invece bada più a contenere l’avversario, provando a sorprendere la retroguardia ospite con rapidi contropiedi. Al 20’ gran giocata di Petruzzellis che smarca Berardi, ma la conclusione termina debole tra le braccia di Facchin. Due minuti dopo arriva il gol del raddoppio dei padroni di casa: il solito Martucci scodella in area e Colombo è bravo ad approfittare anticipando di testa la difesa ospite. Gol che arriva nel momento più difficile per l’Union Cassano, visto l’alta intensità e pericolosità della Lomellina. La rete di Colombo sembra spegnere definitivamente le speranze di rimonta degli ospiti. Negli ultimi minuti la squadra di Barban amministra senza particolari problemi il doppio vantaggio. L’ultimo sussulto ospite arriva al 43’ con una splendida parata di Gandola su Zanellati che chiude definitivamente la gara. Termina dunque sul 2-0 la sfida tra Union Villa e Lomellina. Per i padroni di casa terzo successo su quattro gare di campionato. Nonostante una buona prestazione, specie nella ripresa, la Lomellina resta ferma a metà classifica a quota quattro punti.

I MIGLIORI IN CAMPO
Union Cassano- Martucci voto 6.5- Perno del centrocampo della squadra di Barban, è il vero metronomo dell’Union Villa. Si fa notare per una serie di lanci precisi. Suo l’assist del 2-0 per Colombo.
Lomellina- Zanellati voto 6- Prova a impensierire la retroguardia ospite con i suoi movimenti tra le le linee. Nel primo tempo ha una buona occasione per segnare ma sbaglia davanti a Gandola.

La sala stampa:
Giacomotti (Lomellina): “Siamo stati ingenui a prendere un gol sul finire del primo tempo. Meglio la ripresa. Ci è mancata un po’di cattiveria agonistica. Siamo una neopromossa e Nonostante abbiamo in rosa giocatori importanti il nostro obiettivo resta la salvezza”.
Barban (Union Cassano): “Il nostro obiettivo resta sempre quello di ottenere nel girone d’andata 18 punti perché la salvezza è la nostra priorità e vogliamo ottenerla il prima possibile. Oggi è arrivata la vittoria  e sono molto contento, penso sia meritato il successo”.

IL TABELLINO
Union Cassano – Lomellina 2-0 (1-0)

Union Cassano: Gandola; Dell’Aera; De Dionigi; Motta; Razzari (20’ st Brivio); Berardi (40’ st Bianchi); Colombo; Di Dio; Petruzzellis; Martucci; Maneggia (13’ st Fusco). A disposizione: Rosso; De Milato; Brivio; Bianchi; Cobianchi; Fusco; Brivio. Allenatore: Barban
Lomellina: Facchin; Fautario; Hajrullai; Radaeli; Mercuri; Re (29’ st Grasso); D’Aniello; Cani (45’ Gobetto); Berberi ; Zanellati; Birardo (23’ st Baratto). A disposizione: Gilardi; Zanellati; Baratto; Gobetto; Dodaj; Crotti; Grasso. Allenatore: Giacomotti
Arbitro: Vivenzi della sezione di Brescia
Marcatori: Dall’Aera 45’ (Union Cassano) Colombo 22’ st (Union Cassano)
Note: Ammoniti Motta(Union Villa Cassano 22’), Radaelli (Lomellina 24’); D’Aniello (Lomellina) Zanellati (Lomellina); Grasso (Lomellina)

Inviato Marco Mazzetti

Le altre partite
LEGNANO-VARESE 0-1

Acc. Vittuone – Trezzano 0-2 (0-1)
Acc. Vittuone: Tacchella, Becchi, Bianchi, Campolongo (30′st Martini), Longo, Benardi, Bollini, Ghidoli, Sessa(9′st Corda), Lazzaroni(13′st Villa), Fulciniti. A disposizione: Rampoldi, Bongiasca, Marulevski, Patruno. Allenatore: Canova
Trezzano: Abbate, Allegretti, Varenna, Monetti, Contini, Torrisi, Filadelfia (37′st Spinelli), Giunti, Azzarone, Corona(14′st Cataldo), Colombo (40′st Checchi). A disposizione: Angeleri, Balzarini, Genovese, De Feudis. Allenatore: Abbate
Arbitro: Laura Ponso di Bassano
Marcatori: pt: 26′ Colombo (T); st: 24′ Cataldo (T).
Note: giornata nuvolosa, terreno in discrete condizioni, spettatori 100 circa
Cercava conferme il Trezzano e sono arrivate con un’altra buona prestazione. La manovra del Trezzano già ad inizio gara è propositiva ma la difesa del Vittuone contiene, al 18′ il primo pericolo vero è un pallonetto di Azzarone che il portiere riesce a smanacciare e deviare in angolo. Al 20′ ancora il portiere Tacchella è bravo a chiudere lo specchio sulla conclusione in scivolata di Colombo. L’occasione più propizia capita però sui piedi di Lazzaroni del Vittuone che riceve a centro area e calcia a botta sicura, Allegretti salva di schiena un gol fatto. Sull’azione successiva è lo stesso Allegretti a volare sulla fascia sinistra e piazza un cross sul quale Colombo anticipa difensore e portiere per il vantaggio gialloblù. Nella ripresa Vittuone completamente allo sbando, al 65′ Giunti con un tiro dal limite impegna nuovamente il portiere locale che però non trattiene, Colombo arriva per la ribattuta in rete e Tacchella nuovamente si supera e manda in corner. Il raddoppio è nell’aria e giunge al 69′, ancora Colombo mattatore controlla un bel lancio di Giunti e serve di tacco Cataldo lanciato in area, piatto vincente che tocca il palo interno prima di depositarsi in rete.

Arconatese-Ardor Lazzate 2-3 (2-0)
Arconatese: Mainini, Decio (25’ st Tollardo), Coppola (20’ st Locatelli), Gnaziri, Volpini, Borghesi, Appella, Baiacchi, Panigada, Di Gennaro (34’ st Benjenaru), Ferre. A disposizione: Guzzetti, Gorla, Criscuoli, Pedotti. Allenatore: Livieri
Ardor Lazzate: Mauri, Meroni, Grassi 33’ 16, Tremolada, Borlina, Sala, Campo (15’ st Marzorati), Taroni, Iacovelli, Carrafiello, Malaspina (21’ st Turchi). A disposizione: Arrivabeni, Bernello, Galli, Rinaldi, Vitale, Marzorati, Turchi. Allenatore: Campi
Arbitro: Pileggi di Bergamo (Danelli, D’Ottavi)
Marcatori: pt: 30’ Borghesi (A), rig. 45’ Di Gennaro (A); st: 28’ Taroni (AL), 40’ Iacovelli (AL), 42’ Marzorati (AL)
Una rimonta quasi inverosimile quella compiuta dall’Ardor Lazzate che manda al tappeto l’Arconatese per 3 a 2. A partire forte sono i padroni di casa che sbloccano la gara con Borghesi, bravo a insaccare di testa una punizione di Di Gennaro. Lo stesso Di Gennaro trova il raddoppio su rigore, dopo lo strattonamento di Sala su Panigada. Nella ripresa è tutto un altro Ardor, che inizia la rimonta grazie a Taroni. Un po’ irruento Borghesi che atterra Iacovelli, dagli undici metri si presenta Taroni che prima si fa parere il tiro ma che poi è il più lesto sulla ribattuta e va in gol. Negli ultimi 5’ succede l’impensabile con Iacovelli che prima regala il pareggio in mischia raccogliendo un cross di Carafiello, e poi con Marzorati che completa la remuntada ringraziando sempre Carafiello per l’assist filtrante.

Mariano – Verbano Calcio 3-4 (3-2)

Mariano: Carlotti, Tagliabue (17’ st Mauri), Zago (27’ st Bottini), Loew (27’ st Citron), Quitadamo, Fontana, Ingribelli, Cavallari, Fall, Segale, Giugliano. A disposizione: Milano, Ballabio, Arnaboldi, Giglio. Allenatore: Ronchetti.
Verbano: De Bernardi, Cariglino (31’ pt Malvestio), Favero, Lo Piccolo, Bratto, Dal Santo (11’ st Xhani), Verde, Raimondo (1’ st Bettinelli), Giangaspero, Amelotti, Napoli. A disposizione: Grazioli, Quadrelli, Verde F., Dabroi. Allenatore: Celestini.
Arbitro: Milinci di Chiari (Oregioni, Serri)
Marcatori: pt: 1’, 10’ Giangaspero (V), 3’ 23’ rig Fall (M), 38’ Giugliano (M); st: 16’, 27’ Giangaspero (V)
Altra partita ricca di gol in eccellenza. Non passa nemmeno un minuto e Giangaspero approfitta di una mancacata deviazione della retroguardia di casa, recuperando palla e insaccando con una palombella sul secondo palo. Il pareggio arriva 2’ più tardi grazie alla testa di Fall, ma sette minuti più tardi è ancora Giangaspero a buttarla dentro in pallonetto nato da un buco difensivo del Mariano. Al 23’ Giugliano si procura un rigore, che bomber Fall realizza portando il risultato sul 2-2. Prima del duplice fischio arriva l’assist di Ingrivelli per Giugliano che con un preciso rasoterra fissa il punteggio sul 3 a 2. Ripresa tutta da vivere con il Verbano che non sta a guardare e che con il suo nove ispiratissimo trova il 3 – 3, quando raccoglie da punizione e la piazza all’incrocio dei pali. Il poker giunge al 27’ con, nemmeno a dirlo, Giangaspero che in area riceve e sigla il tapin vincente.

Sestese-Pro Vigevano 1-1 (1-1)
Sestese: Martignoni, Cagnetta (dal 1′ st Giani; dal 17′ st Del Vitto), Scaglia, Mantegazza, Gibelli, Lo Bello, Broggi, Crimaldi, Guarda (dall’11’ st Sciannamea), Giordani, Fioroni. A disposizione: Didoni, Ballgjini, Nalesso, Francomaro.
 Allenatore: Ranoia.
Pro Vigevano: Bognetti, Bossi, Rabi, Di Lauro, Fornasino (dal 14′ st Gambuto), Logoluso, Sidonio, Bertagna (dal 43′ st Iaquinta), Maugeri, Panin, Brundu (dal 33′ st Falsone). A disposizione: Colombo, Tummarello, Sacchi, Degli Esposti.
 Allenatore: Andolfo.
Arbitro: Tiraboschi di Bergamo.
Marcatori: pt: 23’ Panin (P), 32’ Broggi (S).
Note: spettatori 150. Primo tempo 1-1. Calci d’angolo 4-2. Ammoniti Cagnetta, Bossi, Lo Bello, Iaquinta. Espulso Falsone al 40′. Recupero 1’+5.
Non va oltre l’1-1 la Sestese di mister Ranoia, brava a reagire allo svantaggio iniziale, ma poco lucida sottorete quando spreca malamente in più di un caso. La prima rete arriva al 23’ con Panin, nove minuti più tardi ci pensa Broggi a pareggiare i conti e riportare il risultato in parità. Nonostante le chance il risultato non cambia più, e non cambia nemmeno nella ripresa. Sestese e Pro Vigevano si accontentano di un punto a testa.

Fenegrò – Acc. Pavese San Genesio 2-3
Fenegrò: Bianchi, Torriani, Di Stefano 84 pt Maugeri, Nocciola, Dallera, Bello, Bertocchi, Candolini, Sow, Schiavano 72 Lgzir, Kate. A disposizione: Cortese, Dolce, Frigerio, Giambrone, Galli, Lagzir, Maugeri. Allenatore: Pilia.
Acc. Pavese San Genesio: Migliari, Dragoni, Bernocchi, Orlandini L. 87’ 15, Mezzadri, Laboranti, Buscaglia 65’ 14 , Pezzotti, Castellazzi, Orlandini A. 42’ pt 16, Caputo. A disposizione: Rossignoli, Pop, Guadio, Maggi, Malcovati, Casorati, Dade. Allenatore: Falsettini.
Arbitro: Foresti di Bergamo (Catania, Russo)
Marcatori: pt: 38’ Castellazzi (A), 41’ Bertocchi (F); st: 1’ Buscaglia (A), 16’ Bertocchi (F), 38’ Guadio (A).
Partita segnata dagli errori di Bianchi che spianano la strada all’Accademia Pavese che porta a casa tre punti pesanti. Al 38’ infatti il numero uno liscia palla su un retropassaggio, non ci pensa due volte Castellazzi che la butta dentro e da 0-1. Tre minuti più tardi è Bertocchi a riportare in parità il risultato che riceve da Candolini in area, salta Migliari e va in gol. Nella ripresa dopo nemmeno un minuto ci pensa Buscaglia a riportare in vantaggio i suoi che di testa, nell’area piccola dimenticato dalla difesa, batte ancora Bianchi. I padroni di casa non ci stanno ed un quarto d’ora dopo agguantano ancora il pari e lo fanno ancora con Bertocchi che sfrutta a dovere di testa un cross di Nocciola. Ma il risultato cambia ancora, definitivamente, al 38’ quando Guadio scaglia in porta una punizione, non irresistibile su cui Bianchi avrebbe potuto fare meglio. E’ 2-3 per gli ospiti, tanti rimpianti per il Fenegrò per gli errori commessi.

Fbc Saronno-Tradate 0-2 (0-1)
Fbc Saronno: Sejtas, Abati (17’ s.t. Banfi), Balzaretti, Valsecchi (33’ s.t. Sposito), Sacchini, Serao, Greco, Pisoni (26’ s.t. Martegani), Hohxa, Scavo M., Colaci. A disposizione: Giacometti, Giudici, De Servi, Bartesaghi. All. Petrone.
Tradate: Lucca, Maggi, Colnago, Di Carluccio, Fiore, Cozzi (39’ s.t. Ceriani), Carrara, Ugur, Dama (21’ s.t. Chiappucci), Freddy, Emiliano (5’ s.t. Muharemi). A disposizione: Montanari, Mainardi, Gaudio, Amato. All. Raza.
Arbitro: Ceriello di Chiari (Loffredo di Pavia e Albusceri di Legnano).
Marcatori: p.t.: 2’ Emiliano (T); s.t.: 38’ Freddy (T).
Note: Spettatori: 250. Angoli: 9-3 per Fbc Saronno. Ammoniti: Sacchini, Muharemi, Valsecchi.
La formazione di mister Raza con un gol per tempo ha la meglio del Saronno che palesa la sua esperienza nella categoria pagando a caro prezzo qualche disattenzione. Ospiti in vantaggio dopo solo 2′ con Emiliano che è bravo a sfruttare un passaggio filtrante di Carrara. Nella ripresa il raddoppio al 38′ con Freddy che è più lesto di tutti a insaccare il pallone in
mischia.

In redazione Mariella Lamonica

RISULTATI E CLASSIFICA