Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio

Prima Categoria girone A 14^ ritorno – RISULTATI, TABELLINI E CLASSIFICA: La Castellanzese fa festa tra le mura amiche. Bagarre playoff e playout

Festa CastellanzeseCASTELLANZA - Con il pubblico delle grandi occasioni, nella giornata di festa neroverde, vista la matematica conquista del titolo degli uomini di Roncuzzi, prende avvio la sfida tra Castellanzese e Brebbia. I ritmi sono blandi ma le occasioni non tardano ad arrivare e già al 8’ ci prova Nardone con una pregevole rovesciata su sponda di testa dalla sinistra di Simone, ma non trova lo specchio di non molto. Ancora Castellanzese con Meriggi che stavolta ci prova in scivolata raccogliendo un cross dalla destra, ma la sua conclusione tocca solo l’esterno della rete.
CastellanzeseClamorosa doppia chance per i padroni di casa al 18’ quando scatta fra le linee Izzo che dall’altezza del dischetto con un destro piazzato centra il palo, sulla respinta è lesto Meriggi a recuperare palla e calciare, ma la sua conclusione viene ribattuta dalla difesa. Il Brebbia fatica a conquistare spazi e metri, ci prova al 20’ con un calcio da fermo di Rizzon, ma il suo sinistro a giro sorvola la traversa. Ancora una chance per i neroverdi al 22’ quando Semilia potrebbe sbloccare il risultato, ma a porta praticamente spalancata manda a lato di testa.
BrebbiaL’occasione più nitida per gli ospiti (foto qui a lato) giunge al 38’ grazie ad Ingignoli che sforna un cross invitante per la testa di Meneghetti, il numero nove colpisce bene ma Piri si salva con la complicità della traversa. Torna in avanti la Castellanzese e questa volta è Ruggeri a cercare gloria, ma ancora una volta il suo tiro si stampa sul palo, dopo la deviazione di Zocco in tuffo. Doppio fischio della signora Migliaccio e squadre negli spogliatoi. Si ricomincia sulla stessa lunghezza d’onda della prima frazione, con Castellanza che fa gioco e Brebbia attenta dietro e pronta a rendersi pericolosa in contropiede. Al 14’ dopo una bella manovra corale la sfera è sul destro di Izzo che da dentro l’area, spara incredibilmente alto. Un errore in fase di disimpegno potrebbe essere letale per i neroverdi quando Re si fa beffare da Vergottini che si lancia in direzione Piuri senza avversari davanti, ma è fondamentale proprio il numero cinque che rimedia all’errore con un recupero prodigioso. Il Brebbia però prende coraggio e viene premiata al 19’ quando Meneghetti insacca di testa da corner. I tre punti sarebbero davvero un colpaccio per gli uomini di Moretti che lottano per i play out. La partita si addormenta, gli ospiti cercano di gestire con attenzione mentre Piccarreda e compagni faticano a rendersi pericolosi. Al 40’ però ci pensa Possoni ad acciuffare il pari con una bella iniziativa personale dalla destra: si destreggia bene in mezzo alla retroguardia avversaria, poi colpisce con un piattone non irresistibile e grazie ad un non impeccabile Zocco.
Festa CastellanzeseNon solo il pareggio: quando ormai il Brebbia sembra avere in tasca un punto preziosissimo, al 45’ arriva la beffa del tandem Izzo – Ruggeri, che spesso in questa stagione ha messo a segno colpi vincenti. L’esterno serve perfettamente bomber Ruggeri, che non fallisce di testa e porta i suoi sul 2 a 1. C’è giusto il tempo per l’ultima occasione giallo-azzurra con Marasco che tenta di portare nuovamente in parità il punteggio grazie ad una punizione dalla tre quarti: potente ed insidioso il suo destro, abilissimo Piuri a non farsi ingannare dal rimbalzo e respingere in angolo. Castellanza si consacra vincitrice anche nell’ultima partita casalinga.
2014-05-04 17.55.13Soddisfatto l’allenatore di casa Roncuzzi: “Oggi c’era da un lato una gran voglia di fare, e dall’altro la consapevolezza mentale di non aver più nulla da chiedere a questo campionato. Non è stata certamente una delle nostre migliori partite, ma abbiamo cercato di farla nostra fin dall’inizio, lo testimoniano i numerosi gol mangiati nel primo tempo. Sicuramente il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, la zampata finale di Ruggeri regala a questo pubblico meraviglioso l’occasione di festeggiare l’ennesimo successo stagionale”.

CASTELLANZESE-BREBBIA 2-1 (0-0)
Castellanzese: Piuri, Saleri, Meriggi, Piccarreda, Re, Simone (40’ st Petruzzi), Semilia (4’ st Guariso), Nardone (5’ Possoni), Ruggeri, Pires, Izzo. A disposizione: Dattilo, Iannelli, Petruzzi, Pisoni, Ricci. Allenatore: Roncuzzi.
Brebbia: Zocco, Milan, Rizzon, Visentin, Bossi, Massa, Vergottini, Paleari, Meneghetti (37’ st Marasco), Moretti, Ingignoli. A disposizione: Racana, Facci, Luvini, Fabbris,, Malaspina. Allenatore: Moretti.
Arbitro: Migliaccio di Seregno
Marcatori: 19’ Meneghetti (B).
Note – Giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni – Ammoniti: Milan (B)

Inviata Mariella Lamonica

Le altre partite

Solbiatese-BesnateseSOLBIATESE-BESNATESE 1-2
Solbiatese: Colombo, Cuviello (dal 25′ st Cavinato), Salonna, Rimoldi, Castiglioni, Galmarini, Maniscalco (25′ st Tomasoni), Toma (dal 14′ st Castoldi), Kouassi, Sinopoli, Napolitano. A disposizione: Crippa, Ciccone, Russo, Sirigu. Allenatore: Rimoldi
Besnatese: Nogarotto, Monaco, Bordoni, Colella, Stevanin, Guglielmo, Bianchi, Randon (dal 31′ st Mastromarino), Cinotti, Esposito (dal 17′ st Didonè), Caimano. A disposizione: Bertagnoli, Buoso, Maddalena, Tapparo, Italiano. Allenatore: Piana
Arbitro: Borelli (Como)
Marcatori: pt 35′ Cinotti (B). st 35′ Salonna, 40′ Didonè
Gara con parecchi significati per entrambe le formazioni: la Solbiatese per restare aggrapato al sogno playout, la Besnatese per la zona playoff. Primo tempo giocato a centrocampo con gli ospiti che passano in vantaggio al 35′ con Cinotti che prende palla tira a botta sicura e la deviazione di Galmarini spiazza Colombo. Nella ripresa i padroni di casa spingono di più e al 35′ raggiungono il pari con un eurogol di Salonna che dal limite insacca all’incrocio dei pali in rovescita volante. Al 40′ la doccia fredda per la Solbiatese con Didonè che insacca in mischia. I gialloverdi salutano la prima categoria con una giornata di anticipo

Leggiuno-Busto 81 0-4 (0-1)
Leggiuno: Borghese, Gemmo, Colombo, Fedele, Foglia, Di Mauro, Cizzico, De Brasi, Rossano, Reggiori, Sculati, Tarzara, Salpapa, Falzetti, Romano. Allenatore: Bittoni
Busto 81: Caroni, Belloli, Caristina (dal 40’pt Placchi), Oldrini, Bianchini, Oldani (dal 25’st Daku), Vizzo (dal 40’st Rizzo), Saramin, Sciarini, Fumarolo, Raso. A diposizione: Hisushi, Garavaglia, Zecai. Allenatore: Crucitti
Arbitro: Campagna di Seregno
Marcatori: pt: 25’ saramin; st: 10’ Raso, 30’ e 40’ Fumarolo
Netta vittoria del Busto 81 sul campo del Leggiuno. Saramin, con una punizione da 25 metri porta in vantaggio gli ospiti al 25′ del primo tempo.  Nella ripresa, al 10′, il raddoppio di raso che batte Borghese dopo un bello scambio con Fumarolo. E’ lo stesso n. 10 del Busto 81 che in 10 minuti tra il 30′ e il 40′ sigla una doppietta e chiude la partita.

I risultati 14^ di ritorno
Castellanzese – Brebbia 2-1
Ispra Angera – Cantello 0-0
Leggiuno – Busto 81 0-4
Olgiate Olona – Arsaghese 0-2
Rasa – Cas 2-3
Sobiatese Olo – Besnatese 1-2
Valceresio – Borsanese 1-1
Vizzola – Gorla Maggiore 2-2

CLASSIFICA COMPLETA E PROSSIMO TURNO