Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pro Patria

Pioggia di gol a Pavia: la Pro Patria cade 5-3

PAVIA – C’è qualcosa di nuovo, anzi di antico nella Pro Patria che sfiora l’impresa a Pavia salvando almeno la faccia dopo la bambola del primo tempo. Si comincia alle cinque della sera ed è subito corrida con la difesa tigrotta che sbanda senza ritegno. Nella ripresa l’illusione di una rimonta che si spegne sul più bello causa diversità di valori sul terreno.
E se ad Oliveira tocca tenere botta, Maspero si gode la vittoria e i lustrini di una squadra costruita grazie alla pioggia di yuan giunti dalla Cina con furore grazie alla nuova proprietà mandarina. Insomma, da Zanchi a Zhu e nessuna sorpresa che la stella sia Soncin. Non c’è tempo per le analisi perché mercoledì è già un altro giorno con l’Albinoleffe all’orizzonte.

LA DIRETTA

All’ingresso in campo la curva locale omaggia Lulù Oliveira. Le squadre ricordano con un nastro giallo i due marò detenuti in India.
6′ Guglielmotti taglia in due la difesa pavese venendo steso da Sorbo che prende il primo giallo della gara.
10′ Pavia in vantaggio. Conclusione dalla distanza di Ferretti deviata da Anderson con Perilli fuori causa: 1-0!
12′ raddoppio locale con il capitano Soncin che si fa beffe del presepio tigrotto: 2-0!
13′ altro giro, altro regalo con la terza rete azzurra messa a segno da Cesarini che appoggia in fondo al sacco: 3-0 e notte fonda per la Pro.
Antonelli lascia la tribuna per andare a parlottare dietro la panchina con Oliveira. Biancoblu completamente allo sbando.
32′ punizione dai 20 metri per Candido che costringe Facchin in corner. Ora la gara è più equilibrata anche se il Pavia sembra non voler infierire.
38′ palla recuperata da Serafini che innesca Taino per un sinistro bloccato da Facchin. Sul ribaltamento ammonizione per Cannataro.
Si chiude dopo tre minuti di con il giropalla del Pavia per una gara già in archivio dopo il primo tempo.
Entra Giorno per l’invisibile Ulizio.
46′ la Pro accorcia le distanze: Serafini deposita di testa in rete un cross di Taino. 3-1! Timidi segnali di vita tigrotti.
53′ assolo di Ferretti che sfiora il palo dopo aver scippato il disorientato Panizzi.
62′ Candido non centra la porta da buona posizione dopo che ancora Ferretti aveva impegnato Perilli.
64′ ancora Pro Patria: Candido mette in rete dopo la traversa di Taino in contropiede. 3-2!! Gara pazza e ancora aperta.
68′ rigore per la Pro, fallo di mano di Ghiringhelli su cross di Taino. Serafini trasforma il penalty: 3-3 e follia completata.
76′ match palpitante, Perilli si supera per mettere in angolo il mancino di Soncin.
77′ carambola in area e nuovo vantaggio pavese con Cristini: traversa e rete, 4-3!
84′ il Pavia sigilla la gara sfruttando con Sereni il pasticcio di Perilli: 5-3!
Finisce dopo 3′ di recupero con i ragazzi comunque sotto la curva. A parziale consolazione l’averci almeno provato.

LE PAGELLE I COMMENTI POST-PARTITA

IL TABELLINO
Pavia – Pro Patria  5 – 3  (3 – 0)
Pavia (3-4-1-2) Facchin; Cristini, Sorbo, Sereni; Ghiringhelli, Rosso, Pederzoli, Cardin (dal 46′ Biasi); Cesarini (dall’85′ Carotti); Soncin, Ferretti (dall’80′ Carraro). A disposizione: Volturo, Corvesi, Cogliati, Romanini. Allenatore: Riccardo Maspero.
Pro Patria (4-4-2) Perilli; Guglielmotti, Botturi, Anderson, Panizzi; Candido, Ulizio (dal 46′ Giorno), Cannataro (dal 70′ Bianciardi), Taino; Serafini, Terrani (dal 63′ Baclet). A disposizione: Zanier, Romeo, Lamorte, Zaro. Allenatore: Lulu’ Oliveira.
Arbitro: Vito Mastrodonato di Molfetta (Badoer / Tribeli)
Marcatori: 10′ Ferretti (PV), 12′ Soncin (PV), 13′ Cesarini PV), 46′ Serafini (PP), 64′ Candido (PP), 68′ Serafini (PP) rig., Cristini (PV), 84′ Sereni (PV).

Giovanni Castiglioni