Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pro Patria

Le pagelle della Pro: Lamorte… fatale! Oliveira determinante

Perilli  6:  Sulla capocciata di Personè vede le streghe. Per il resto regge la baracca. Inviolato
Guglielmotti  6:  Il passaggio a 3 gli scioglie le briglie. Ogni tanto va per la tangente. Repentino
Botturi  6,5:  Finalmente dietro la coppia non scoppia. Piombato (dal 68′ Bianciardi  6: Qualche minuto per mettersi in bolla. Poi si guadagna la nottata. Cottimista)   
Lamorte  7:  Solo a nominarlo viene la strizza. Chi può gli gira al largo. Fatale 
Panizzi   5: In campo solo 30 minuti. Forse anche troppi. Sbalestrato (dal 30′ Anderson  6:  Turbante e ghigno d’ordinanza, si mette la bambola di Pavia alle spalle. Revenente)
Candido  6,5:  Come il Martini per James Bond: “Agitato, non mescolato!”. Peperino
Giorno  5,5: La vita da mediano gli va ancora larga. Il doppio giallo è da debito formativo. Fuori sincrono
Cannataro  6,5:  Finisce coi crampi una gara vissuta in trincea. Belligerante
Taino  6:  Il Barba abbassa il volume della radio rispetto a sabato. Quando serve, però, si fa sentire. Relax
Serafini  6,5: E dire che ha rischiato di giocarla con gli altri. Ma il Capitano è sempre dalla parte giusta. Cassazione
Terrani  6,5:  Griffa la rubata che decide la partita. Furtivo (dal 62′ Baclet  6: Il suo anca-bacino è un’arma letale. E, per il momento, basta e avanza. Spigoloso)
Allenatore: Oliveira  7: La tentazione è di zompare in campo ma la panchina comincia ad andargli a pennello. Toda joia, toda beleza
Arbitro: Luigi Pillitteri di Palermo (Gentilini / Marchi)  6,5:  Dalla Trinacria con onore in una serata dove servono gli straordinari. Sfacchinata

Giovanni Castiglioni