Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pro Patria

La Pro Patria attende il Vicenza. Colombo: "Sfida dura, ragazzi pronti"

La strategia è la via del paradosso. E’ la sintesi de “L’arte della guerra” di Sun-Tzu e, forse, anche il modo con cui la Pro Patria ha preparato la sfida dello “Speroni” con il lanciatissimo Vicenza. Il paradosso è tutto nella necessità di sostituire lo squalificato Serafini senza farlo rimpiangere. Una soluzione che Alberto Colombo (domani costretto ancora in tribuna) ha risolto nel modo probabilmente più logico: “Giocherà Moscati. Avevo pensato di utilizzare Giorno ma questo avrebbe tolto punti di riferimento a loro ma forse anche a noi”. Le primarie biancoblu hanno quindi visto fino all’ultimo un ballottaggio vinto, a quanto pare, dall’ex Livorno che non gioca però titolare dall’8 dicembre. Inutile nascondere le insidie di un match tutto in salita per i tigrotti: “La sosta non dovrebbe averci tolto ritmo anche se affrontiamo una squadra in grande rimonta, oggi superiore anche a Entella e Pro Vercelli”. I veneti hanno vinto 5 delle ultime 7 agganciando il terzo posto (in realtà secondo senza i 4 punti di penalità). Possibile che con Mustacchio e Padalino squalificati Lopez passi a 3 in difesa? “Può essere, ma i biancorossi hanno un organico di qualità tale da poter sopportare qualsiasi assenza”. La Pro Patria non batte il Vicenza dal ’55 (ultima stagione in Serie A dei tigrotti), anche se da allora si è giocato solo nell’82/83. All’andata al “Menti” finì 1-1 con reti di Tulli e Giannone. Arbitra l’esperto Ros (5′ anno): con lui da quarto uomo il Vicenza in B non ha mai vinto (tre pareggi e una sconfitta) mentre la Pro ha un solo precedente (successo 2-1 con la Valenzana nel 2010). Chiave della partita potrebbe essere la serenità mentale del gruppo: “Domani ci attende una sfida durissima ma i ragazzi sono pronti”, chiude Colombo. Per il ginnasio biancoblu domani sarà una vera prova di maturità.

Probabili formazioni
Pro Patria (4-4-2): Feola; Andreoni, Spanò, De Biasi, Mignanelli; Tonon, Calzi, Gabbianelli, Siega; Mella, Moscati. A disposizione: Vavassori, Taino, Zaro, Casiraghi, Ghidoli, Giorno, Chiodini. Allenatore: Giorgio Colleoni
Vicenza (3-5-2): Ravaglia; Camisa, Murolo, D’Elia; El Hasni, Castiglia, Jadid, Giacomelli, Sbrissa; Tulli; Maritato. A disposizione: Alfonso, Anaclerio, Gentili, Cinelli, Corticchia, Padovan, Tiribocchi. Allenatore: Giovanni Lopez
Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone (Boz / Trasarti)

Giovanni Castiglioni