Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Varese Calcio

La piazza sceglie la maglia bianca con la croce rossa sul petto

E’ stata un vero e proprio successo la serata tutta biancorossa andata in scena in piazza Monte Grappa. I tifosi hanno risposto alla grande all’appello del presidente Nicola Laurenza che si aspettava una piazza piena. Così è stato: si sono presentati millecinquecento tifosi. Sul palco a presentare il responsabile della Comunicazione del Varese Michele Marocco e la madrina del Varese, l’attrice luinese, Sarah Maestri. Insieme a loro, è salita sul palco tutta la dirigenza biancorossa a partire dal pres Nicola Laurenza, al dg Enzo Montemurro, dal ds Mauro Milanese, al team manager Silvio Papini, dal segretario Pietro Frontini al segretario del settore giovanile Marco Bof. Presenti anche i soci Vitiello e Fabozzi. Poi è toccato alla squadra biancorossa guidata dal mister Stefano Sottili e quasi al completo. Cori e applausi a non finire per la vecchia guardia composta dal tridente Neto-Corti-Zecco.
Non sono mancate le sorprese per i tifosi presenti in piazza: al pubblico sono stati lanciati 8 palloni originali della Serie B. E quelli già abbonati sono stati omaggiati dei più disparati gadget. Il momento clou si è raggiunto intorno alle 21 quando finalmente sul palco sono salite le tre maglie biancorosse: quella semplice tutta rossa indossata da Mirko Miceli, quella bianca con la croce rossa portata da Andrea Barberis e quella nera con la V rossa sul petto messa da Luca Zamparo. Al pubblico è toccato il bel compito di scegliere quali delle tre sarebbero state la prima, la seconda e la terza maglia. Il verdetto è stato quasi unanime: quella bianca è stata quella più acclamata, consensi anche per quella rossa (colore storico) che comunque sarà la seconda, mentre la terza resterà come lo scorso anno quella nera.
Inevitabilmente qualcuno sarà andato a casa scontento, ma felice di aver partecipato ad una serata andata oltre alle aspettative sia per presenze che per calore del pubblico. Adesso Laurenza aspetta ancora più persone allo stadio. La vendita libera degli abbonamenti è partita alle 19, la gente era in coda alla Casa del Disco già dalle 16. L’obbiettivo è quota tremila abbonamenti. In serata ne sono stati staccati oltre 100.

Elisa Cascioli