Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Unendo Yamamay avanti tutta! Sconfitto lo Schweriner al golden set

Dopo aver conquistato la partita per 3-1 sullo Schweriner, l’Unendo Yamamay fa suo anche il golden set e si qualifica ai play-off a 6 di Champions League, un risultato storico che lancia la società bustocca tra le prime in Europa.

Parisi conferma Caracuta in diagonale con Kozuch, Marcon e Faucette in banda, Bauer e Arrighetti al centro e Leonardi libero. Buijs risponde con Hanke in diagonale con Hatinova, Volker e Ziegler in banda, Steenbergen e Brandt al centro con Thomsen libero.
Inizio positivo delle padrone di casa che hanno un buon approccio alla gara: 8-4 è infatti il parziale al time out tecnico, in cui si segnala il primo muro di Arrighetti e l’intraprendenza di Kozuch. Come nel primo set della partita di andata, le biancorosse prendono subito un margine rassicurante (16-8, 20-13), ma qualche sbaglio di troppo quando Volker è al servizio consente alle tedesche di piazzare un break e di riavvicinarsi pericolosamente (21-18); Carlo Parisi chiama time out e le Farfalle si portano sul 24-20; sembra fatta e il Palayamamay si alza in piedi, ma lo Schweriner non si dà per vinto e con l’ace di Hanke si riporta a -1 (24-23). Solo l’errore di Hanke in battuta consente alle bustocche di aggiudicarsi il set (25-23) con qualche patema di troppo, dopo un avvio convincente.
L’Unendo Yamamay sembra smarrita anche in avvio di secondo set: l’1-5 fa preoccupare Parisi che chiama “tempo” e cerca di ridare linfa alle sue ragazze. Kozuch risponde prontamente con un buon diagonale, un muro e un altro attacco (5-7). Marcon e Faucette completano la rimonta (7-7), prima del servizio sbagliato della stessa Faucette (7-8). I problemi in ricezione per Marcon (43%) sulla battuta di Ziegler (7-10) convincono Parisi a richiamarla in panchina e di inserire Lombardo. Caparbie, le Farfalle riagguantano il pareggio (10-10) grazie ad un ottimo turno di servizio di Arrighetti che crea problemi e a Kozuch mette a terra il pallone del vantaggio (11-10). Il vantaggio rimane tale (16-14) nonostante qualche indecisione sul servizio tedesco che è sempre incisivo. Come nel primo set, Schweriner si riavvicina a causa di difese poco precise (21-20), ma è ancora Kozuch (67% in attacco per lei nel set, unica di Busto a superare di gran lunga il 50%) a trovare gli spunti vincenti per incanalare dalla parte biancorossa l’andamento della gara (23-20); il muro di Bauer (24-21) dà ossigeno (24-21) ed è ancora lei a firmare il 25-21 che porta sul 2-0 la partita in favore delle padrone di casa.
L’equilibrio del set (6-8) è rotto a favore di Schweriner (8-12) che approfitta di un errore in ricezione di Lombardi; questa sera fatica molto la fase di difesa che non sta ricevendo sulle consuete percentuali (48% di positiva, solo 22% di perfetta), marchio di fabbrica dell’Unendo Yamamay. Sull’11-15 Marcon subentra a Lombardo, ma le Farfalle faticano ancora troppo e le tedesche allungano per il 13-19. Hanke in battuta continua a mettere in difficoltà (16-24) e Ziegler chiude un brutto terzo set dei Busto in favore delle ospiti con il punteggio di 18-25.
Pronta la reazione in avvio di quarto set: Kozuch, Bauer e Marcon spingono avanti le compagne che ritrovano convinzione e fiducia (10-5). L’ace di Marcon dà il +6 (13-7), prima del controbreak tedesco con al servizio la solita Hanke che dà fastidio alla ricezione di casa (13-10). Al secondo time out le Farfalle hanno acquisito di nuovo un buon margine (16-11) che si mantiene (20-14) fino al 25-18 con il quale l’Unendo Yamamay si aggiudica la partita con il punteggio di 3-1. Ma per la qualificazione non basta, le Farfalle devono conquistare anche il golden set e ora inizia tutta un’altra gara.
È  Bauer ad apporre il primo sigillo di questo tie-break (1-0) che si mantiene equilibrato, con le due squadre che si rincorrono (2-2) anche nelle battute sbagliate (3-3 Hanke e Brinker). Brinker si rifà (4-3) e Hatinova spara fuori (5-3). Kozuch riporta sul +2 (6-4), Marcon dà il 7-4 e al cambio di campo si è sull’8-4. Brinker sbaglia il diagonale (9-7), ma mura il 10-7; Arrighetti in fast porta sull’11-8, Kozuch mura per il 12-8 e Buijs è costretto a chiamare il time out. Brinker fa alzare in piedi il Palayamamay (14-8) che esplode, dopo due punti dello Schweriner, per il 15-10 (Hatinova in rete). L’Unendo Yamamay è qualificata ai play-off a 6 di Champions League dove incontrerà l’Azerrail Baku.

Il tabellino
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Schweriner SC 3-1 (25-23, 25-21, 18-25, 25-18). Golden set 15-10
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Faucette 5, Prandi ne, Brinker 7, Leonardi (L), Marcon 9, Bauer 14, Kozuch 23, Lombardo 3, Arrighetti 11, Caracuta 3, Pisani, Bisconti 1. All. Parisi, vice Dagioni. Battute errate: 7, vincenti: 7 (3 Kozuch). Muri: 11 (Bauer e Kozuch 3)
Schweriner SC: Thomsen (L), Joachim, Steenbergen 17, Hatinova 15, Souza 14, Tiele Martins Paulino, Offer ne, Hanke 13, Buijs 9, Brandt 9, Volker 4, Moma Bassoko 1. All. Buijs, 2° Carli. Battute errate 11, vincenti 12. Muri 7.
Arbitri: Zenovich – Raptis

Laura Paganini
(foto di Annalisa Gianoli)