Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Coppa Italia: in semifinale Villa batte UYBA 3-2

Clima caldissimo al PalaWhirlpool per il derby tra Unendo Yamamay e Villa Cortese, la prima semifinale di giornata delle Final Four di Coppa Italia. La gara inizia nel segno di Sara Anzanello: le due curve si uniscono in un coro e in un abbraccio dedicato all’ex Villa Cortese.
PRIMO SET – Coach Parisi (UYBA) schiera Lloyd in diagonale con Kozuch, Marcon e Brinker in banda, Bauer e Arrighetti al centro e Leonardi libero.Villa Cortese risponde con Rondon in diagonale con Barun, Klineman e Bosetti in banda, Garzaro e Folie in banda e Paris libero.
E’ proprio la squadra di coach Chiappafreddo a partire meglio e a condurre il gioco fino al primo parziale di 4-8, complice un approccio morbido delle biancorosse in tutti i fondamentali; si registrano, infatti, alcuni errori di troppo sia in attacco che in ricezione per le Farfalle (Leonardi 40% di perfetta e 80% di positiva e 65% di positiva di squadra) e anche un servizio errato di Carli Lloyd, preferita a Valeria Caracuta. Le biancoblu conducono (8-12, 11-16) e allungano fino al massimo vantaggio del +6 (12-18), mentre l’Unendo Yamamay fa fatica e trova varchi in attacco soltanto con Bauer e Arrighetti (67% in attacco e 5 punti); Marcon e Brinker non danno continuità e incappano in banali errori (14-20); ma Kozuch suona la carica con due punti consecutivi e le compagne la seguono strappando un parziale di 4-0 (18-20). Ha qui inizio il tentativo di rimonta di Busto che arriva a farsi sotto (21-22) dopo il muro di Arrighetti e spaventa Villa Cortese; è però la stessa Arrighetti a sbagliare il pallone del possibile 22-23 che, quindi, dà il 21-24 alle biancoblu che, con Klineman, chiudono poi il primo set per 25-21.

SECONDO SET – Dopo un 4-1 per Busto che fa ben sperare, si assiste al recupero e al sorpasso di Villa Cortese che conduce 6-8 al primo time out tecnico. Veemente è la reazione delle Farfalle che effettuano, a loro volta, il controsorpasso (11-9) grazie a Bauer e al muro di Brinker; il +3 del 12-9 che fa esultare i tantissimi tifosi biancorossi è schiacciato a terra da Kozuch al termine di un infinito scambio ed è prima mantenuto (16-13, 18-15) e poi ampliato (19-15) grazie ad una Kozuch salita di tono. Ma Bauer e compagne subiscono un impietoso parziale di 0-4 che rimette la situazione in assoluta parità (19-19); l’equilibrio rimane tale (21-21, 23-23) fino all’invasione fischiata a Rondon e al successivo muro perentorio di Arrighetti con cui si conclude il secondo set in favore dell’Unendo Yamamay (25-23). Il set ha fatto registrare un miglioramento in ricezione (73% di positiva e 50% di perfetta), con Marcon al 71% di perfetta e al 100% di positiva su 7 palloni; l’attacco si ferma al 38%, con Bauer che spicca (67% per lei), mentre le altre sono sotto il 50%.

TERZO SET – L’Unendo Yamamay riparte determinata ed è subito avanti (8-6); l’attacco sulla rete di Brinker, però, costa il pareggio (10-10) e il successivo sorpasso di Villa Cortese (10-12), firmato Folie e Klineman, fa chiamare time out a coach Carlo Parisi. Al ritorno sul taraflex, le biancoblu non sbagliano (10-13) e arrivano al massimo vantaggio (12-16) grazie ancora a Klineman (5 punti totali per lei nel set). Sul 13-17 Marcon fa posto a Lombardo che mette a segno il suo primo punto (15-18). Le Farfalle non ci stanno a perdere, producono il massimo sforzo e sono premiate: prima si riportano a contatto (18-19) e poi arriva il 19-19 ed entrambi i punti portano il nome di Arrighetti. La battuta errata di Lloyd (20-21) e l’invasione fischiata ad Arrighetti costano di nuovo il -2 (20-22): Villa scappa (20-23) e, nonostante il tentativo di rientro di Kozuch (22-24), si riporta in vantaggio nel conto dei set (2-1) vincendo il terzo parziale per 25-22.

QUARTO SET – Rabbioso l’approccio delle biancorosse al quarto set, decise a non mollare la presa: Lombardo e Bauer sono le protagoniste dei primi punti insieme ad Arrighetti che ha sfruttato al meglio il turno di battuta (8-4). Continua il momento positivo per l’UYBA e per Lombardo che punge ancora la retroguardia di Villa Cortese (10-5); le biancoblu reagiscono ad un inizio negativo e si riportano a -4 (12-8) e poi addirittura a -1 (14-13), complice tre attacchi sbagliati (2 da Kozuch e uno da Brinker). Su questo punteggio, coach Parisi inserisce Caracuta al posto di Lloyd, un po’ affaticata negli ultimi scambi. Dopo il time out tecnico (16-14), l’arbitro giudica out un attacco di Kozuch toccato invece dal muro e le veementi proteste delle biancorosse costano un cartellino giallo e il conseguente pareggio (18-18). Ma le Farfalle riescono immediatamente a convertire la rabbia in grinta sul campo e mettono a segno un parziale di 4-0 (22-18) che irretisce Villa, incapace di reagire. L’UYBA fugge (24-19) e con Brinker non fallisce il primo set point (25-19).

QUINTO SET – Prima Arrighetti (1-0) e poi Brinker (2-1) danno il vantaggio a Busto; l’errore da posto 2 di Kozuch costa il 2-2, preludio a due punti di Folie (2-4). Da qui in poi le biancorosse rincorrono. Kozuch si rifà (3-4) e Bauer firma il pareggio (5-5). Bosetti porta avanti Villa (5-6), Bauer ancora pareggia (6-6), ma le Farfalle sono sotto 6-8 al cambio di campo dopo un errore di Kozuch in pipe. Sul 7-10 (ace di Folie) coach Parisi chiama time out per riordinare le idee delle sue atlete che, dopo una buona partenza, si sono smarrite. Brinker, al ritorno sul taraflex, fa 8-10, ma Garzaro e Rondon (al servizio) scavano un solco incolmabile per tutti (8-12), ma non per l’UYBA che reagisce ancora con Brinker e Arrighetti (10-12). Non basta, però, perchè, seppure Kozuch annulli il primo match ball, Villa vince per 11-15 (punto decisivo di Barun) e domani giocherà la semifinale.

Unendo Yamamay Busto Arsizio – MC Carnaghi Villa Cortese 2-3 (21-25, 25-23, 22-25, 25-19, 11-15)
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Faucette, Lloyd 3, Brinker 17, Leonardi (L), Marcon 7, Bauer 20, Kozuch 20, Lombardo 3, Caracuta, Pisani ne, Bisconti, Arrighetti 19. All. Parisi, vice Dagioni. Battute errate: 6, vincenti: 3. Muri: 12 (Arrighetti 6).
MC Carnaghi Villa Cortese: Malagurski 4, Viganò, Mojica, Nomikou, Klineman 21, Folie 6, Veljkovic ne, Paris (L), Garzaro 11, Barun 20, Bosetti 11, Parrocchiale, Rondon 6. All. Chiappafreddo, 2° Camardese. Battute errate: 8, vincenti: 4. Muri: 12.
Arbitri: Gnani – Tanasi
Spettatori: 4668 circa (almeno 1500 da Busto Arsizio).

INTERVISTE POST PARTITA

Laura Paganini
(foto di Annalisa Gianoli)