Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Altri Sport, Collabora con Noi

Due primi posti per l’Ice Emotion ad Aosta. Buoni piazzamenti per le piccole

Nello scorso weekend ad Aosta si è tenuto il Trofeo Uisp di pattinaggio di figura al quale hanno preso parte, con ottimi risultati, anche atleti della società Ice Emotion di Oggiona Santo Stefano.
Sul gradino più alto del podio sono salite ben due coppieBeatrice Bergamin e Luca Morini nella categoria Danza Allievi e Federica Introini e Federico Triacca nella Categoria Danza Senior. I primi due atleti, ad una sola settimana di distanza, conquistano ad Aosta un’altra medaglia d’oro presentando un ottimo programma libero eseguito senza imprecisioni. In virtù di questa buona prova si aggiudicano il biglietto d’ingresso alla Coppa Euroa che si svolgerà il 3 e 4 aprile prossimi a Canazei. Ha staccato il pass per la Coppa Europa anche l’altra coppia Introini-Triacca: nonostante l’infortunio occorso a Federica, i due ragazzi hanno portato a complimento un buon programma e si sono classificati primi tra i Senior.
La giovane Iside Meneghelli (in foto a lato) ha ottenuto il dodicesimo posto nella categoria Primavera 2002 e l’allenatore Federico Finazzi è molto soddisfatto del risultato da lei raggiunto: ”Ha pattinato molto bene, considerando l’inserimento di due nuovi elementi non ancora pienamente maturati tecnicamente; peccato per le due cadute nei due doppi salchow presentati, senza le quali sono sicuro che sarebbe salita di almeno cinque posizioni”.  Tra gli Orsetti 2004 ha pattinato Chiara Balen, arrivata quattordicesima: “Ha pagato un po’ la mancata esperienza, in quanto è al suo primo anno di gare, ma ha comunque presentato un buon programma – commenta Finazzi -”. Sesta piazza, invece, per Silvia Alberti (categoria Novizi - in foto in evidenza) che ha presentato un programma modificato in vista della 2° prova Open che si terrà a Merano il 23 marzo. Beatrice Bergamin, infine, tra i Debuttanti 2000 è giunta quindicesima: “Buona gara anche per lei, che si è dovuta confrontare con pattinatrici molto forti; ottimo il suo primo tentativo di doppio axel”.

Federico Finazzi