Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Champions League: Farfalle sul podio d’Europa. Battuto il Galatasaray

L’Unendo Yamamay conquista il terzo posto e la medaglia di bronzo alle Final Four di Champions League. Contro il Galatasaray padrone di casa, infatti, arriva una vittoria al tie-break: dopo aver dominato i primi due set, le Farfalle concedono il ritorno alle turche che pareggiano i conti e tornano in partita. Ottima la reazione nel tie-break, quando Busto ha la forza e la determinazione di ribaltare un -2 che poteva risultare pericoloso. Si concretizza, quindi, nell’occasione più importante, il primo successo stagionale di Bauer e compagne contro le giallorosse allenate da Barbolini (incontrate due volte nel girone di qualificazione e una volta in un allenamento congiunto) e, curiosità, anche la prima vittoria indossando la maglia nera.

Parisi conferma Lloyd in diagonale con Kozuch, Marcon e Brinker in banda, Bauer e Arrighetti al centro e Leonardi libero. Barbolini si affida a Lo Bianco in diagonale con Molnar, Calderon e Ozsoy in banda, Gioli e Barut al centro e la giapponese Sano libero.
Avvio di gara positivo per le Farfalle che partono decise e al primo time out tecnico conducono per 8-6, con il primo strappo firmato Brinker e Marcon. Il Galatasaray, tuttavia, si riavvicina (11-11) e poi mette a segno un break di 4 punti fino al 16-12, frutto di un ace di Lo Bianco, due muri di Barut e una gran parallela di Calderon. Busto, con protagoniste Bauer e Brinker, recupera prontamente e sigla il controsorpasso (16-17), dopo il quale le due squadre danno vita ad una fase centrale del set giocata punto a punto (18-18, 20-20). L’Unendo Yamamay è la prima a sferrare un attacco che si rivela poi decisivo e vale il +2 (21-23) e poi il +3 su ace di Arrighetti (21-24). La diagonale out di Ozsoy decreta così il 21-25 che dà la vittoria del primo set alle Farfalle che si sono espresse bene, in modo ordinato ed efficace: buona la ricezione (63% di positiva), l’attacco si ferma al 39% (Arrighetti e Bauer le migliori), mentre è bassa la ricezione del Galatasaray (48%) così come l’attacco (35%).
Inizio super delle Farfalle si portano addirittura sul +6 (2-8), sfruttando un ottimo turno di battuta di Brinker (2 ace per lei) e la buona vena di Marcon. L’UYBA non ha difficoltà a mantenere a distanza di sicurezza il Galatasaray (5-12); Marcon e Brinker fanno molto male ad una ricezione giallorossa che mostra lacune e non riesce a recapitare a Lo Bianco palloni puliti. Busto arriva così a doppiare le padrone di casa (7-14) e a contenere il break avversario (11-16). Kozuch con un pallonetto beffa il muro (14-21) e si ripete con una parallela imprendibile (14-22). La formazione di Barbolini non sa reagire e concede ben 10 set point all’Unendo Yamamay (14-24); al secondo Ozsoy spara out l’attacco che vale il 15-25 in favore delle ragazze di Parisi che concludono in bellezza un parziale dominato in modo autoritario fin dall’avvio. Nota lieta del set è Marcon, positiva in attacco (71%) e in ricezione (40% di positiva); nel complesso 67% è la ricezione di squadra per l’UYBA e 57% è l’attacco, con tutte le giocatrici sopra il 50%. In casa Galatasaray, la ricezione è al 58%, aumenta di poco l’attacco (46%) con Ozsoy al 56% e Gioli al 60%.
Nel terzo set, le turche si portano avanti sull’8-6 e il momento positivo continua: il 10-7 muta rapidamente in 12-8, ma le Farfalle, comunque, sono concentrate e non si scoraggiano; presto, infatti arriva un break di ben 5 punti per il 12-13, firmato Marcon. Il +1 si mantiene anche al secondo time out tecnico (15-16); i ruoli si ribaltano (17-16), ma soltanto per poco perché ancora Marcon ristabilisce la parità (17-17). Le due compagini si inseguono (20-20, 22-22 su ace di Brinker) ed è però il Galatsaray ad andare sul 24-22 e a sprecare con Ozsoy il primo set point (24-23), ma non il secondo, messo a terra da Gioli (25-23), e a conquistare il terzo set. Per l’Unendo Yamamay c’è un 65% di positività in ricezione e un 47% complessivo in attacco, con Marcon al 20%, Kozuch al 50%, Arrighetti al 67% e Brinker al 57%.
Dopo il 3-1 per le giallorosse, Busto ribalta la situazione con grande carattere mettendo a segno un parziale di 6-1 per il 5-7 e il successivo muro di Bauer fissa il punteggio sul 6-8. Sul 9-13 le biancorosse si smarriscono e consentono alle padrone di casa di trovare un break di 5 punti (14-13). Sul 16-13 Caracuta entra al posto di Lloyd e, con Kozuch al servizio, le Farfalle si avvicinano (17-16); il -1 si conferma (19-18) fino al parziale di 1-3 (20-21) con Kozuch protagonista. Il controsorpasso del 23-21 di Calderon, però, è decisivo per mandare il match al tie-break (25-23). La ricezione si mantiene positiva (62%); scarso l’attacco (31%), mentre il Galatasaray arriva al 50% e in ricezione è sul 45%; ottima Calderon, autrice di 10 punti in questo set, con il 56%.
Il Galatasaray nel tie-break scappa subito (3-1), ma le biancorosse sono pronte a riportarsi in pareggio (3-3); l’errore di incomprensione tra Kozuch e Leonardi, però, regala il 5-3 alle turche. Le Farfalle non demordono: Brinker avvicina (6-5), Arrighetti a muro su Calderon pareggia i conti (7-7) e poi Kozuch dà il vantaggio al cambio campo (7-8). Il muro difesa è positivo e argina Calderon che si innervosisce e manda fuori il pallone del +3 per l’UYBA (9-12). La fast out di Gioli concede 4 palle match all’Unendo Yamamay (10-14) ed è la capitana Bauer a dare il terzo posto alla sua squadra (11-15).

Galatasaray Istanbul – Unendo Yamamay Busto Arsizio 2-3 (21-25, 15-25, 25-23, 25-22, 11-15)
Galatasaray Daikin Istanbul: Barut 4, Ilyasoglu 7, Sano (L), Cayirgan ne, Molnar, Alikaya 2, Calderon 30, Ozsoy 17, Lo Bianco 2, Gioli 17, Yuttagulen 1, Arslan. All. Barbolini. Battute errate: 8, vincenti: 4. Muri: 12.
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Faucette, Lloyd 2, Brinker 19, Leonardi (L), Marcon 11, Bauer 15, Kozuch 17, Lombardo, Caracuta, Pisani ne, Bisconti, Arrighetti 13. All. Parisi, vice Dagioni. Battute errate: 4, vincenti: 10 (Brinker 4). Muri: 8 (Brinker 3).

Laura Paganini
(foto Alessandro Pizzi http://www.volleybusto.com)