Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

A.S. Varese 1910

Verona-Varese: le pagelle

Bressan 6: è l’unico a tenere a galla il Varese evitando un passivo ancora più pesante.
Pucino 6: il giovane terzino casertano non si spaventa di certo di fronte ai quasi ventimila del Bentegodi. E non sfigura, anzi, è uno dei pochi a salvarsi.
Troest 5: gioca la sua più brutta partita dell’anno. Soffre troppo Ferrari, centravanti veronese, e si becca pure un giallo inutile che lo costringerà a saltare la Samp sabato prossimo.
Terlizzi 5: partita non sufficiente, avrebbe mezzo punto in più del socio danese, ma la sua resa nel finale, quando si mette a fare il centravanti, peggiora il suo voto.
Grillo 6: è forse colui che ha il compito più difficile, ossia contenere Juanito Gomez, uno dei giocatori più in forma del torneo. Non va in affanno e gli prende sempre le misure.
Zecchin 5: non pervenuto al Bentegodi. Nemmeno quelle poche punizioni, o angoli, che il Varese ha a disposizione vengono resi pericolosi dal suo sinistro.
Cacciatore 5: per la prima volta in difficoltà in mezzo al campo. Vero è che spesso arretra in difesa e chiude qualche spazio, ma il doppio giallo pesa sul giudizio.
Kurtic 5.5: non è il solito Jasmin. Prova a mettere ordine come di solito gli riesce, ma non era la sua giornata. Lo confermano anche quelle due conclusioni provate da fuori area, troppo deboli e fuori bersaglio.
Rivas 6: è l’unico che prova a saltare l’uomo e a creare qualche pericolo, ma non è abbastanza.
(29′ s.t. Martinetti n.g: è entrato quando ormai la barca era affondata)
Neto Pereira 5: la sua luce non si accende mai.
(20′ s.t. Plasmati 5.5: ci prova con il suo fisico a mettere in difficoltà la difesa gialloblù, ma non incide)
Granoche 5: corre e si danna, ma a vuoto. Non è mai pericoloso e perde la battaglia coi difensori dell’Hellas.
(10′ s.t. De Luca 6: quando entra fa vedere un paio di cose buone, ma poi si perde perché lasciato troppo solo la davanti).