Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Rugby

Unni, undicesimo successo consecutivo. La formazione di Cassano Magnago vittoriosa sul Verbania

Domenica scorsa gli Unni hanno vinto, seppur con grande fatica e sofferenza, l'undicesima partita consecutiva della stagione. Ottimo l'inizio della formazione di Cassano Valcuvia che sblocca il risultato dopo appena 2 minuti di gioco. Calcio di inizio, la palla viene malamente ricevuta dal mediano ospite che commette un avanti. La successiva mischia viene vinta dagli Unni e l'ovale arriva al secondo centro Barbatelli che si tuffa in meta. Alla ripresa del gioco Ferrara manca la presa e piuttosto che giocare si decide di calciare proprio in mezzo al campo. Pessima scelta, gli Unni salgono in modo disordinato e l'apertura avversaria corre indisturbata fino in meta. I padroni di casa reagiscono e sfruttano la superiorità numerica ottenuta grazie all'ammonizione di un avversario reo di non essersi schierato a 10 metri, su una punizione giocata rapidamente da Padula e di aver placcato lo stesso. Da una touche vinta sui 5 metri avversari, al decimo minuto, Daniele Continisio segna la seconda meta dei padroni di casa. Al dodicesimo arriva la seconda meta anche per il Verbania che si porta sul 10 a 10 sfruttando una nuova ingenuità degli Unni che si fanno sorprendere da una punizione battuta rapidamente. Al ventesimo i padroni di casa segnano una meta di mischia, a schiacciare la palla oltre la linea é Marmorato e Alberto Rossi trasforma per il 17 a 10. Fino all'intervallo la Ilop si mantiene ordinata e disciplinata mentre gli avversari sono molto fallosi e rimangono in 14 per l'espulsione del loro numero 6 per doppia ammonizione, il tempo si chiude con il piazzato del 20 a 10 realizzato da Alberto Rossi.

A inizio ripresa Barbatelli segna un'altra meta per i padroni di casa, Rossi trasforma e si va sul 27 a 10. Nuova espulsione tra le file degli ospiti per un colpo proibito proprio davanti all'arbitro. A questo punto gli Unni si rilassano avendo 17 punti di vantaggio e 2 uomini in più. Ma nel rugby le partite terminano dopo 80 minuti non dopo 50, così gli ospiti cominciano ad attaccare a testa bassa solo attraverso fasi ravvicinate e mettono molto in difficoltà i padroni di casa che pensano già al terzo tempo. Nell'arco di 10 minuti il Verbania segna 2 mete e assedia degli irriconoscibili Unni nella loro metà campo portandosi sul punteggio di 27 a 22. Al 75° minuto , in una delle rare occasioni in cui gli Unni fanno capolino nei 22 metri avversari, Rossi riesce a piazzare la punizione del 30 a 22. A due minuti dalla fine arriva anche la quinta meta per i piemontesi che insistendo con gli uomini di mischia si portano a  una sola lunghezza, gli Unni comunque mandano in porto l'incontro per 30 a 29. Al fischio finale i giocatori del Verbania esultano convinti di aver vinto, ma dopo pochi minuti e un attento riconteggio delle marcature da parte dell'arbitro è arrivata per loro la doccia fredda.

Domenica 18 marzo gli Unni faranno visita al fanalino di coda Ferno. Sarà necessario non sottovalutare gli avversari e giocare fino alla fine, sicuramente i giocatori sapranno fare tesoro di questa quasi sconfitta e si batteranno con maggiore concentrazione e minor supponenza.

Formazione: Badi (Stella), Capano, Rocchetto (Landini), Barbatelli (Battaglieri), Ferrara, Rossi, Padula, Marmorato, Continisio (De Rossi), Maffiolini (Scotti), Tuozzo (Porcelli), Busnelli, Alberici (Di Muro), Perdoncin (c), Renzi. Allenatore: Repossini. Miglior giocatore: Perdoncin.

Risultati giovanili:
Under 20 perdono a Cesano Boscone 22 a 8.
Under 16 perdono a Sondrio 61 a 5.