Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Altri Sport, Hockey

Mastini beffati all’ultimo secondo. Finisce l’avventura ai playoff

I Mastini ci hanno creduto fino alla fine: mancavano solo quattro secondi del tempo supplementare prima di avere l’ultima chance dei rigori, ma l’esperienza degli avversari ha ingiustamente castigato il cammino verso le semifinali dei playoff dei gialloneri. La stagione regolare aveva assicurato saldamente il terzo posto, ma come si sa i playoff sono imprevedibili e quindi l’Hockey Club Varese si classificherà ufficialmente al quinto posto.
L’allenatore Kudrna ha dovuto rinunciare al difensore Dario Cortenova, infortunio alla caviglia, e al top scorer Riccardo Privitera, impegni di lavoro. Da Milano è tornato a casa Marcello Borghi. Nelle file del Valvenosta, oltre al roster abituale, sono stati inseriti alcuni giocatori del farm team di A2 del Merano.

L’avvio di gara è stato per i primi dieci minuti di marca varesina: a soli dieci si poteva andare in vantaggio (Borghi) e sarebbe stata partita diversa. Il gioco è molto veloce con continui capovolgimenti di fronte con entrambi i portieri molto impegnati nelle loro aree, con un Ilario Marchetti in super serata.
La regola del gol mancato gol subito castiga i Mastini con un uno due in soli tre minuti. L’allenatore Kudrna chiede il time out: i padroni di casa non si scoraggiano e accorciano le distanze al 14.32 con Luca Barbieri coadiuvato da Fabio Senigagliesi e Stefano Mannini. Si va al primo riposo sul parziale di 1-2.

Nella frazione centrale i gialloneri agguantano il pareggio grazie ad una bella azione di Marcello Borghi e di Sasà Sorrenti che recupera il puck permettendo a Fabio Senigagliesi di depositare in rete. Si gioca duro ma il risultato non si sblocca dal 2-2. La partita è bella e vivace con numerose e ghiotte occasioni di marca varesina che scaldano il numeroso pubblico presente sugli spalti. Il terzo tempo è un’autentica battaglia all’ultimo sangue ma fotocopia del secondo tempo. Si va all’overtime: si gioca in quattro contro quattro. Il goalie giallonero Marchetti mette sul ghiaccio tutto la sua esperienza ma nulla può ad un micidiale tiro che regala la qualificazione al Valvenosta e cancella i sogni dei Mastini a soli 2” dalla fine.