Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Hockey

Esordio amaro per i Killer Bees, battuti dall’HC Ceresio

Non inizia nel migliore dei modi il campionato dei Varese Killer Bees, sconfitti all’esordio per 5-2 da un ottimo HC Ceresio. Una prestazione sicuramente al di sotto delle aspettative, quella di domenica sera al PalAlbani di Varese, dovuta ad un ritardo di condizione fisica e ai diversi nuovi innesti fatti in sede di mercato estivo per puntare ad un campionato di vertice. Ci sarà, quindi, molto da lavorare per il nuovo Coach Benin in vista della seconda gara di mercoledì 17 ottobre prossimo che opporrà le Api Assassine all’HC Locarno, ancora tra le mura amiche.
I padroni di casa devono rinunciare forzatamente al portiere Ilario Marchetti, sostituito a difesa della gabbia varesina da Tommaso Bianchi. Assenti per infortunio anche i nuovi acquisti Sanga, Cortenova e Merzario, quest’ultimo prossimo al rientro. L’inizio di match sembra promettente per i Killer Bees, che mettono alle strette la difesa ospite con Teruggia che impegna severamente l’estremo ospite Bay. Con il passare dei minuti, tuttavia, i ticinesi crescono e vanno a segno al 5’19” con il capitano Didier, abile in mischia a toccare il disco in fondo alla gabbia. I varesini sono bravi a pareggiare subito, dopo poco più di un minuto, con Pirro, che ribadisce in rete una corta respinta di Bay su tiro di Frizzera. Ma in soli 27” (dal 9’29” al 9’56”) botta e risposta tra i Killer Bees e l’HC Ceresio: segna prima Toletti e poi ancora di Didie in contropiede. Il primo tempo finisce, quindi, in parità, sul 2-2, un risultato che si mantiene inalterato fino al terzo drittel. Nell’ultima frazione di gioco, infatti, la stanchezza comincia ad affiorare tra le fila dei Killer Bees e al 56’06” arriva la rete ospite con Suter, che devia un tiro dalla blu di Lachelin. Benin chiama il time-out per riordinare le idee ai suoi giocatori, ma la mossa non dà gli effetti sperati perché l’uno-due del Ceresio di Sartori al 57’41” e di Martin al 59’57”, a porta vuota, spegne definitivamente ogni velleità di raddrizzare la gara.
Alla fine molta delusione nello spogliatoio dei Varese Killer Bees e la voglia di parlare è poca anche se il coach Alessandro Benin analizza sinteticamente il match: “Sono molto deluso per il risultato e in parte della prestazione della squadra. Abbiamo iniziato bene pattinando molto, ma dopo i primi venti minuti qualcosa si è spento. Abbiamo fatto troppi errori in fase d’attacco lasciando troppe ripartenze agli avversari. Bravi loro, ma noi abbiamo delle grosse colpe per questa bruciante sconfitta. Ora abbiamo una decina di giorni per lavorare al meglio e riscattare questo inatteso stop.”

Sulle altre piste, facili vittorie di tutte le possibili candidate alla vittoria finale con punteggi anche molto larghi come quello degli attuali campioni dell’HC Pregassona per 18-2 sull’HC Locarno, prossimo avversario dei Varese Killer Bees.

Il tabellino:
Varese Killer Bees – HC Ceresio 2-5 (2-2; 0-0; 0-3)
Reti: 05’19” Didier (Martin) (0-1); 06’40” Pirro (Frizzera) (1-1); 09’29” Toletti (Pirro in PP) (2-1); 09’56” Didier (Thürler) (2-2); 56’06” Suter (Lachelin) (2-3); 57’41” Sartori (Suter) (2-4); 59’57” Martin (a porta vuota) (2-5).
Formazione VKB: Bianchi T.; Barban, Cesarini, Frizzera, Vischi; Asselstine, Bianchi M., Di Pietro, Lorioli, Malacarne, Pirro, Rizzo, Tamagnini, Teruggia (Capitano), Toletti. All.: Benin.
Arbitri: Riva e Rampazzi.
Penalità: 7 x 2’ e 2 x 10’ (Cesarini, Frizzera) per i Varese Killer Bees, 6 x 2’ per l’HC Ceresio.

[email protected]